FIVL - Associazione Nazionale Italiana Volo Libero

fivl 2016 10
HomeHomeStoria del VoloChi può praticarlo?

Chi può praticarlo?

Chi può praticare questo sport?

Ci si può avvicinare a questo sport frequentando una delle tante scuole sparse sul territorio nazionale, avendo compiuto i 18 anni ( o 16 con il permesso dei genitori ). Il volo è praticato indifferentemente da uomini e donne, anche se nel nostro paese le "quote rosa" sono ancora ridotte. Considerando l'aspetto atletico di questa attività, si può dire che al pilota di volo libero sono richieste semplicemente delle buone condizioni fisiche, ma soprattutto un solido equilibrio psicofisico. Questa disciplina è sconsigliata a coloro che soffrono di cardiopatie e labirintite. 

E' necessario conseguire un attestato d'idoneità che viene rilasciato dall'Aero Club d'Italia dopo aver superato un esame ( teorico e pratico ). Quasi tutte le scuole di volo tengono i loro corsi durante i fine settimana, per agevolare chi lavora o studia. I corsi sono composti da lezioni di teoria - dove vengono spiegati i principi di aerotecnica, meteorologia e tecniche di volo necessari - e da esercitazioni pratiche a terra e in volo. La progressione avverrà in modo molto graduale, passando dal "campetto", dai voli bassi, per arrivare ai voli intermedi ed alti.

Ogni allievo è seguito personalmente dall'istruttore e quindi la durata del corso è proporzionale alla capacità di apprendimento e alle reazioni dell'allievo stesso.

Ogni scuola ha in dotazione diverse attrezzature che metterà a disposizione degli allievi per tutta la durata del corso; solo al suo termine l'allievo acquisterà un mezzo personale con il quale sostenere l'esame di abilitazione. Una volta abilitato, il pilota inizierà un meraviglioso cammino di evoluzione che durerà quanto la sua attività di volo ( non si finisce mai di imparare...... ) 

Per legge l'allievo dovrà anche essere assicurato per danni a terzi e presentare un certificato di idoneità psicofisica e il nullaosta della questura del paese di residenza. I voli possono avere durate di qualche ora, durante le quali si affrontano sbalzi di quota e di temperatura. Il pilota deve prendere costantemente decisioni riguardanti la strategia di utilizzo della quota acquisita ed il percorso da compiere, sulla base dell'evolversi della situazione atmosferica.

Go to top