Federarsi all'AeCI

FEDERAZIONE ALL’AE.C.I. - Informazioni utili alla richiesta di federazione

Per richiedere la federazione all’Ae.C.I. è necessario presentare domanda (mod. allegato) allegando:
- atto costitutivo dell’associazione o s.r.l. senza fine di lucro che deve svolgere attività in uno o più dei campi indicati nell’art. 6 p. 1) dello statuto Ae.C.I. disponibile sul sito internet dell’Ente;
- statuto non in contrasto in ogni sua parte con quello tipo degli Aero Club federati, sempre reperibile presso il sito internet dell’Ae.C.I., approvato dall’assemblea dei soci;
- elenco soci con indicato il titolo aeronautico posseduto o la frequenza ad un corso per il conseguimento di detto titolo (art. 7 Statuto Ae.C.I. e art. 2 statuto tipo Ae.C. federati: occorre che almeno la metà più uno dei soci sia in possesso di detto titolo o sia allievo aspirante al conseguimento dello stesso, il numero minimo è di 20 soci);
- relazione sui mezzi a disposizione, con elenco strutture fisse e mobili necessarie per lo svolgimento dell’attività, corredato di copia di validi titoli di disponibilità, sia per quanto riguarda le aviosuperfici e altre strutture fisse, sia per quanto riguarda i mezzi aerei e le altre strutture mobili (v. art. 7 statuto Ae.C.I.): a seguito della domanda o anche dopo la federazione l’Ae.C.I. potrà disporre ispezioni per la verifica di quanto dichiarato.

Si rammenta la necessità, per il Presidente dell’Ente federando, del possesso della licenza FAI (Federazione Aeronautica Internazionale), che potrà essere richiesta anche dopo la federazione (dovrà poi essere convocata l’assemblea dei soci per l’elezione del Presidente, del Consiglio e dei Revisori dei Conti, con le regole del nuovo statuto).
Per potere ottenere la licenza FAI è necessario il possesso di un titolo aeronautico per una delle specialità sportive riconosciute dalla stessa FAI (v. art. 6 statuto AeC.I.). E’ equipollente al possesso di detta licenza l’esserne stati titolari per almeno 2 anni nel passato e/o essere giudice o commissario sportivo per una delle specialità sportive della FAI e dell’Ae.C.I.

Per i primi 3 anni sono stati stabilite quote di federazione di Euro 500,00 per il primo anno, 1000,00 per il secondo e terzo. Dal quarto anno, attualmente vengono calcolate secondo un sistema per scaglioni – 250 euro ogni 10 soci, eccetto per volo a motore e acrobazia, che pagano 600 euro e volo a vela e costruzioni amatoriali, che pagano 500 euro ogni 10 soci, più 1000,00 euro fisse (vedi sempre sul sito Ae.C.I. la circolare sulle quote federative sotto: Documenti – Circolari – Circolare quote federative del 26/1/2006)
Per ogni informazione concernente la federazione e le licenze FAI i contatti sono quelli pubblicati sul sito internet dell’Ente.

 

PER MANTENERE LO STATUS DI AERO CLUB FEDERATO (art. 8 dello Statuto dell’Aero Club d’Italia)

Versare una quota annuale di federazione nella misura proposta dal Consiglio Federale dell’Ae.C.I.

Inviare al Consiglio Federale dell’Ae.C.I., per l’approvazione, entro il mese di aprile di ogni anno, il conto consuntivo dell’anno precedente e, entro il mese di novembre, il bilancio preventivo dell’anno successivo;

Comunicare all’Ae.C.I., entro il mese di marzo di ogni anno l’elenco nominativo dei soci e successivamente, ogni trimestre, l’eventuale aggiornamento;

Osservare le norme emanate dall’Ae.C.I. per il conseguimento degli scopi.