X-Alps 2019: un marziano in marcia verso la sua sesta vittoria consecutiva

x alps 2019 pinot vola 24 06Sta per calare il sipario svizzero anche su questa nona edizione della maratona

 

 

x alps 2019 pinot vola 24 06 300pxbiennale di  hike & fly, volo in parapendio ed escursionismo, la più ambita dai piloti di tutto il mondo: la Red Bull X-Alps.
Christian "Chrigel" Maurer in giornata ha superato la boa di Cheval Blanc e stanotte giocherà il suo permesso di camminare (pass night). Al momento è a circa 36 km da Peille in Francia, 13.a e ultima boa della gara, dove domani arriverà con tutto comodo magari con un ultimo voletto. Dal momento del taglio del traguardo dovrebbero scattare le ultime 24 ore di gara per consentire a tutti gli altri di guadagnare posizioni, ma non sarà così. Infatti il regolamento prevede che il termine non può avvenire prima del mezzogiorno del 27 giugno. Quindi ancora due giorni e mezzo per la conquista delle piazze d’onore. Dopodiché anche questa Red Bull X-Alps passerà in archivio senza grandi novità come albo d’onore: le hanno vinte tutte gli svizzeri, le ultime sei il Chrigel.

Durante la giornata, la nona dopo il decollo (si fa per dire) dalla piazza di Salisburgo dedicata a Mozart, in seconda posizione il francese Maxime Pinot è riuscito ad aggirare il turn point n. 11 con sorvolo del Monviso sempre tallonato da Paul Guschlbauer (Austria) e dal connazionale Benoit Outters che alla montagna piemontese ci devono ancora arrivare. Questi tre piloti allo scoccare della sosta notturna restano indietro rispettivamente di circa 120, 160 e 180 km dal primo. Doveroso il “circa” in quanto con Maurer in marcia il divario non potrà che aumentare. In pratica non c’è più gara, se mai ci fosse stata negli ultimi giorni.

Ci sono altri cinque parapendio che devono ancora sorvolare il Monviso, TP n. 11 da passare in un cilindro con raggio di 2.250 metri. Tra questi si è scatenata la vera competizione perché tutti ammucchiati in pochi chilometri. In palio il quinto posto.
Quindi nel corso della giornata, che pare sia stata piuttosto stabile come meteo, si è formato una sorta di trenino con in testa il belga Tom de Dorlodot risorto dall’ottavo posto di ieri. A seguire: Patrick Von Kanel (Svizzera), Aaron Durogati (Italia), Simon Oberrauner (Austria) e il tedesco Manuel Nubel. Il nostro Aaron è rimasto fermo per circa cinque ore. Dai commenti nel gruppo facebook Red Bull X-Alps Italia, dove la gara è seguita ora per ora da Chicco Pietrobon e altri, avrebbe fatto bene a riposare. In pratica ha perso una posizione, ma resta a meno di 3 km dal pilota belga. Sta ancora lottando e la può fare a migliorare il sesto posto in classifica conquistato quattro anni or sono.

Oltre a Maurer a lavorare di scarpe stanotte sarà impegnato anche il turco Baris Celik, posizione n. 24 a 552 km da Peille, neppure metà gara. Nelle ultime posizioni, invece, la dura legge del “o voli o cammini” stabilisce che l’ultimo in coda venga buttato fuoi ogni 48 ore. Stavolta a rischiare la cacciata sono la pilota neo zelandese Kinga Masztalerz e il coreano Chikyong Ha, entrambi già in bilico nei giorni scorsi. I due parapendio e le due paia di scarponi hanno volato e camminato tutto il giorno testa a testa. Alla fine la quota rosa ha prevalso sul maschiaccio per un km e mezzo. Verdetto verso le sei del decimo giorno. Sono entrambi a circa 582 da un traguardo che non vedranno mai.

x alps 2019 masztalerz 300pxPosizioni dei piloti alle 22 e 30 del 24 giugno:

1 - Christian Maurer (Svizzera) in marcia a 36,4 km dalla meta
2 - Maxime Pinot (Francia) a 155,1 km
3 - Paul Guschlbauer (Austria) a 197,0 km
4 - Benoit Outters (Francia) a 224,9 km
x alps 2019 griaznov decollo 300px5 - Tom de Dorlodot (Belgio) a 281,5 km
6 - Patrick Von Kanel (Svizzera) a 281,6 km
7 - Aaron Durogati (Italia) a 284,0 km
8 - Gaspard Petiot (Francia) a 285,2 km
9 - Simon Oberrauner (Austria) a 291,8 km
10 - Manuel Nubel (Germania) a 292,0 km
----
13 - Tobias Grossrubatscher (Italia) a 387,0 km

A domani

Gustavo Vitali, u.s. FIVL

Nelle foto di Sebastian Marko, Honza Zak e Harald Tauderer tratte dal sito ufficiale della Red Bull X-Alps 2019: Maxime Pinot in volo, la neozelandese Kinga Masztalerz in cammino e il russo Evgenii Griaznov mentre festeggia il 47° compleanno con un acrobatico decollo dal TP di Titlis in Svizzera.

il percorso – il prologo – giorno 1giorno 2giorno 3giorno 4 - giorno 5 - giorno 6giorno 7 - giorno 8 - giorno 9 - giorno 10 - giorno 11 - giorno 12