FIVL - Associazione Nazionale Italiana Volo Libero

fivl 2016 10
HomeSegreteriaVademecum per l'allievo di volo libero

Vademecum per l'allievo di volo libero

Riassumiamo brevemente i punti più importanti dell'attività didattica per il conseguimento dell'attestato di volo libero, con particolare attenzione a quelli relativi alla sicurezza e alla qualità della didattica.

 

Per tutto il resto, si rimanda al regolamento tecnico operativo e didattico.

  • Devono trascorrere almeno due mesi dall'inserimento in un corso e l'esame.
  • Sono previste 33 ore di teoria così suddivise:
    2h introduzione
    3h legislazione, navigazione, fonia
    5h aerodinamica
    6h meteorologia
    2h strumenti
    4h tecnica di pilotaggio
    2h tecnologia e prestazioni
    5h sicurezza
    2h esame delle zone di volo, operazioni ed atterraggi in emergenza
    2h cenni di pronto soccorso
  • L'attività pratica deve essere costituita da:
    almeno 16 ore di attività pratica (incluso il campo scuola)
    almeno 30 voli alti da solista
    almeno 5 ore di volo da solista
    in almeno 3 siti di volo distinti
    almeno 2 voli didattici in bisposto di cui uno prima del primo volo alto da solista, eseguiti con l'istruttore o in alternativa con un auto-istruttore registrato ufficialmente nell'organico della scuola e sotto la supervisione dell'istruttore
  • L'attività didattica deve essere documentata dall'allievo nello statino che gli viene rilasciato dalla scuola, sulla quale registrerà:
    il numero della lezione e la data
    il tema dell'esercitazione
    il numero di esercitazioni svolte
    eventuali errori ed inconvenienti
  • Attrezzatura utilizzata per l'attività didattica;
    deltaplano o parapendio basico (massimo EN B)
    paracadute di soccorso specifico per il mezzo e adeguato al peso (anche nel biposto)
    protezione dorsale per parapendio
    casco
  • Ai voli alti devono essere sempre presenti due istruttori oppure un istruttore e un aiuto istruttore, uno dei due deve essere in decollo e l'altro in atterraggio.
  • La scuola deve fornire la copertura assicurativa RC con le caratteristiche previste dalla legge.
    Non è obbligatoria una copertura infortuni ma la consigliamo.

 

Go to top