FIVL - Associazione Nazionale Italiana Volo Libero

fivl 2016 9b
Home

Vademecum rinnovo attestati 2009

Il nuovo attestato di volo libero contiene tutte le informazioni relative alle abilitazioni ed alle qualifiche.
Ogni volta che esso viene rinnovato od aggiornato, l’AeCI provvederà ad emettere un nuovo attestato aggiornato, sostitutivo del precedente.
Quello vecchio viene distrutto e diviene inutile.
Nel nuovo attestato viene indicata la data di scadenza della visita medica.
Per i possessori di attestato in data anteriore al 30.06.1997, viene datata la possibilità di trascrivere sull’attestato l’abilitazione “deltaplano” o “parapendio”, ovvero entrambe.
Essendo da qualche anno obbligatorio che l’attestato riporti l’abilitazioni e non genericamente “volo libero per apparecchi privi di motore”, si consiglia a tutti di procedere unitamente al rinnovo, come più avanti descritto.
Al fine di guidare i piloti nelle procedure, abbiamo provveduto a individuare le ipotesi e preparare, per ognuna, una modulistica ad hoc..

Come regolarizzare le proprie posizioni ed effettuare i rinnovi 


CASO N.1 - PILOTA CON ATTESTATO SEMPRE RINNOVATO NEGLI ANNI, INDIPENDENTEMENTE DALLA DATA DI CONSEGUIMENTO DELL’ATTESTATO STESSO
(mod. 1/A)

E’ il caso ordinario e più semplice: il pilota, rinnovata la visita medica, si limiterà ad inviare il proprio attestato e la nuova vista medica in originale ad AeCI, unitamente alla ricevuta di versamento di € 52,00 effettuato a favore di AeCI. 

1) effettuare un versamento di ' 52.00 (tariffa AeCI) sul CCP 34458000 causale “Rinnovo attestato VDS/VL” o a mezzo bonifico IBAN IT 57 C 07601 03200 000034458000.
2) Sostenere la visita medica
3) Spedire (Racc. A.R.) all’ AeCI all’indirizzo Spett.le AeCI - Ufficio tecnico, Via Cesare Beccaria 35, 00196 ROMA:
- La richiesta di rinnovo (MODULO 1/A FIVL)
- Visita medica originale - ricevuta di versamento di € 52,00;
- Fotocopia attestato;
- Fotocopia della pagina del libretto sulla quale sono riportate le abilitazioni;
- (eventuale) attestazione di una scuola V.D.S. certificata di avvenuto rilascio di abilitazioni, qualora non già trascritte.

 


CASO N.2 - ATTESTATO CON VISITA MEDICA SCADUTA DA MENO DI UN ANNO
(si intende, ovviamente, la data della visita indicata nell’attestato)

Si segue questa procedura nelle seguenti due circostanze:
1) Attestato conseguito in una data compresa tra due anni e tre anni e mai “rinnovato” (es. attestato conseguito il 30.06.2005, vista in esso indicata scaduta il 30.05.2007, rinnovo entro il 30.05.2008);
2) Attestato rinnovato in precedenza, ma con data di visita medica scaduta da non oltre un anno (es. attestato che riporta la scadenza della visita medica in data 10.09.2007 con rinnovo entro il 10.09.2008).
In entrambi questi casi si seguirà semplicemente la procedura di rinnovo come nel CASO 1.
In pratica, se passa meno di un anno dalla avvenuta scadenza, non serve fare nulla di più rispetto al normale rinnovo.
Resta inteso, ovviamente, che l’assicurazione non copre comunque se la visita medica è scaduta


CASO N.3 - ATTESTATO CONSEGUITO DOPO IL 30.06.1997, SCADUTO E MAI RINNOVATO
(oppure non rinnovato da oltre 3 anni dalla data di scadenza della visita medica). (Mod 1/B + Mod. 2)

Occorre recarsi presso un istruttore e compiere la cosiddetta “RIPRESA VOLI”.
In pratica, l’istruttore dichiarerà che il pilota è in grado di volare con l’apparecchio con il quale ha conseguito l’abilitazione e con il quale intende effettuare il rinnovo. Il FAC SIMILE di tale dichiarazione è il MODULO 2 FIVL Ripresa Voli. ATTENZIONE: gli istruttori appartenenti alla SIVA si sono impegnati a rilasciare gratuitamente agli iscritti FIVL la “Ripresa Voli”.
Una volta ottenuta la dichiarazione di ripresa voli, si procederà come nel CASO 1, allegando, oltre ad i documenti ivi indicati, anche la RIPRESA VOLI MODULO 3 FIVL
1) effettuare un versamento di ' 52.00 (tariffa AeCI) sul CCP 34458000 causale “Rinnovo attestato VDS/VL”.
2) Sostenere la visita medica
3) Spedire (Racc. A.R.) all’ AeCI all’indirizzo Spett.le AeCI - Ufficio tecnico, Via Cesare Beccaria 35, 00196 ROMA:
- La richiesta di rinnovo (MODULO 1/B FIVL)
- Visita medica originale
- ricevuta di versamento di € 52,00;
- Fotocopia attestato;
- Fotocopia della pagina del libretto sulla quale sono riportate le abilitazioni;
- (eventuale) attestazione di una scuola V.D.S. certificata di avvenuto rilascio di abilitazioni, qualora non già trascritte
- Ripresa voli (MODULO 2 FIVL) .


CASO N.4 - ATTESTATO CONSEGUITO PRIMA DELL 30.06.1997, SCADUTO E MAI RINNOVATO, OPPURE NON RINNOVATO DA OLTRE 3 ANNI E SUL QUALE NON SONO STATE INDICATE LE ABILITAZIONI.
(Mod. 1/C-A o 1/C-B)

Prima del 30.06.1997 non era prevista la trascrizione di alcuna abilitazione: un soggetto che sosteneva l’esame con delta era considerato abilitato anche con il para e viceversa.
Successivamente, le abilitazioni sono divenute obbligatorie. Chi non avesse indicato l’abilitazione nel proprio libretto od attestato, dovrà, oltre alla procedura di rinnovo indicata nel CASO 1 (rinnovo) e nel CASO 3 (ripresa voli), fare una autocertificazione e cioè dichiarare di esser in grado di condurre delta, para, od entrambi.
Attenzione: se dichiara 1 sola specialità (solo delta o solo para), il pilota non pagherà nulla, oltre i normali 52,00 € per il rinnovo. Se, invece, dichiarerà di essere in grado di condurre entrambi gli apparecchi, dovrà versare € 39,00 (per la trascrizione della seconda abilitazione).
Il modulo per l’autocertificazione è l’ALLEGATO A per la trascrizione della prima abilitazione e l’ALLEGATO B per la trascrizione della seconda abilitazione (da compilare e spedire entrambi in caso di trascrizione di entrambe le specialità).
Se si vola solo con delta o solo con para:
1) effettuare un versamento di ' 52.00 (tariffa AeCI) sul CCP 34458000 causale “Rinnovo attestato VDS/VL”.
2) Sostenere la visita medica
3) Spedire (Racc. A.R.) all’ AeCI all’indirizzo Spett.le AeCI - Ufficio tecnico, Via Cesare Beccaria 35, 00196 ROMA:
- La richiesta di rinnovo (MODULO 1/C-A FIVL)
- Visita medica originale
- ricevuta di versamento di € 52,00;
- Fotocopia attestato;
- Fotocopia della pagina del libretto sulla quale sono riportate le abilitazioni;
- (eventuale) attestazione di una scuola V.D.S. certificata di avvenuto rilascio di abilitazioni, qualora non già trascritte
- Ripresa voli (MODULO 2 FIVL).
- Autocertificazione dell’abilitazione (ALLEGATO A)
- Fotocopia di un documento di identità;

Se si vola o si è capaci di volare con entrambi (delta e para)
1) effettuare un versamento di ' 52.00 (tariffa AeCI) sul CCP 34458000 causale “Rinnovo attestato VDS/VL”.
2) Sostenere la visita medica
3) Spedire (Racc. A.R.) all’ AeCI all’indirizzo Spett.le AeCI - Ufficio tecnico, Via Cesare Beccaria 35, 00196 ROMA:
- La richiesta di rinnovo (MODULO 1/C-B FIVL)
- Visita medica originale
- ricevuta di versamento di € 52,00;
- Fotocopia attestato;
- Fotocopia della pagina del libretto sulla quale sono riportate le abilitazioni;
- (eventuale) attestazione di una scuola V.D.S. certificata di avvenuto rilascio di abilitazioni, qualora non già trascritte;
- Ripresa voli (MODULO 2 FIVL) .
- Autocertificazione dell’abilitazione (ALLEGATO A)
- Autocertificazione della seconda abilitazione (ALLEGATO B)
- Fotocopia di un documento di identità


CASO N.5 - ATTESTATO CONSEGUITO PRIMA DELL 30.06.1997, E REGOLARMENTE RINNOVATO, MA SUL QUALE NON SONO STATE INDICATE LE ABILITAZIONI.
(Mod. 1/C-A o 1/C-B)

Prima del 30.06.1997 non era prevista la trascrizione di alcuna abilitazione: un soggetto che sosteneva l’esame con delta era considerato abilitato anche con il para e viceversa.
Successivamente, le abilitazioni sono divenute obbligatorie.
Chi non avesse indicato l’abilitazione nel proprio libretto od attestato, dovrà, oltre alla procedura di rinnovo indicata nel CASO 1 (rinnovo), fare una autocertificazione e cioè dichiarare di esser in grado di condurre delta, para, od entrambi.
Attenzione: se dichiara 1 sola specialità (solo delta o solo para), il pilota non pagherà nulla, oltre i normali 52,00 € per il rinnovo.
Se, invece, dichiarerà di essere in grado di condurre entrambi gli apparecchi, dovrà versare € 39,00 (per la trascrizione della seconda abilitazione).
Il modulo per l’autocertificazione è l’ALLEGATO A per la trascrizione della prima abilitazione e l’ALLEGATO B per la trascrizione della seconda abilitazione (da compilare e spedire entrambi in caso di trascrizione di entrambe le specialità).
Se si vola solo con delta o solo con para:
1) effettuare un versamento di ' 52.00 (tariffa AeCI) sul CCP 34458000 causale “Rinnovo attestato VDS/VL”.
2) Sostenere la visita medica
3) Spedire (Racc. A.R.) all’ AeCI all’indirizzo Spett.le AeCI - Ufficio tecnico, Via Cesare Beccaria 35, 00196 ROMA:
- La richiesta di rinnovo (MODULO 1 FIVL)
- Visita medica originale
- ricevuta di versamento di € 52,00;
- Fotocopia attestato;
- Fotocopia della pagina del libretto sulla quale sono riportate le abilitazioni;
- (eventuale) attestazione di una scuola V.D.S. certificata di avvenuto rilascio di abilitazioni, qualora non già trascritte
- Autocertificazione dell’abilitazione (ALLEGATO A)
- Fotocopia di un documento di identità

Se si vola o si è capaci di volare con entrambi (delta e para)
1) effettuare un versamento di ' 52.00 (tariffa AeCI) sul CCP 34458000 causale “Rinnovo attestato VDS/VL”.
2) Sostenere la visita medica
3) Spedire (Racc. A.R.) all’ AeCI all’indirizzo Spett.le AeCI - Ufficio tecnico, Via Cesare Beccaria 35, 00196 ROMA:
- La richiesta di rinnovo (MODULO 1 FIVL)
- Visita medica originale
- ricevuta di versamento di € 52,00;
- Fotocopia attestato;
- Fotocopia della pagina del libretto sulla quale sono riportate le abilitazioni;
- (eventuale) attestazione di una scuola V.D.S. certificata di avvenuto rilascio di abilitazioni, qualora non già trascritte
- Autocertificazione dell’abilitazione (ALLEGATO A)
- Autocertificazione della seconda abilitazione (ALLEGATO B)
- Fotocopia di un documento di identità


ULTERIORI CONSIGLI PRATICI

1) Per i piloti che hanno anche conseguito le abilitazioni biposto, risulta utile indicare tale circostanza in occasione del rinnovo e, pertanto, spedire anche la fotocopia del libretto nel caso detta abilitazione sia stata ivi trascritta.
2) Si consiglia di fare una fotocopia di tutti i documenti prima dell’invio degli stessi alla’AeCI e si consiglia l’invio attraverso lettera raccomandata con ricevuta di ritorno.
3) Si consiglia di non inviare entrambe le ricevute del bollettino postale: è utile che ne conserviate una.
4) Se possibile, fatevi rilasciare la certificazione medica in doppio originale, in modo da conservare, comunque, una copia originale della stessa in caso di sinistro con attivazione della polizza assicurativa.
5) Gli istruttori appartenenti alla SIVA si sono impegnati a effettuare gratuitamente, verso gli associati FIVL, la “Ripresa Voli”.

Diffidate, pertanto, se siete iscritti alla FIVL, di istruttori che chiedono denaro per tale attività.
Ottenere la ripresa voli gratuitamente, tuttavia, non è un diritto!
Se l’istruttore dovesse riscontrare che il pilota abbisogna realmente di un addestramento (es. campetto, gonfiaggi ecc.) e che la ripresa voli non si esaurisce in una formalità, egli è pienamente legittimato a richiedere un contributo per il tempo istruzionale che dedica al pilota che effettua la ripresa voli.

 

Go to top