FIVL - Associazione Nazionale Italiana Volo Libero

fivl 2016 10
HomeCompetizioniElenco gareTriveneto: Tappa di Brentonico (Trento), 26 maggio, TRASFERITA a Gemona (Udine)

Europei deltaplano classe 1 e Mondiali classe 5: le prime tre task

delta europa 2018 teamSono in corso a Krushevo, nella parte centro sud occidentale della Macedonia,

 

 

delta europa 2018 teamil 20° Campionato Europeo di deltaplano classe 1 e contemporaneamente l’8° Campionato Mondiale di deltaplano classe 5, cioè le cosiddette “ali rigide”. Son presenti in tutto 122 piloti da 25 nazioni.
La squadra nazionale italiana si presenta con un eccellente curriculum nelle due classi: campione del mondo per ben nove volte e campione d’Europa per quattro, l’ultima nel 2016 sempre a Krushevo. Infinito il numero delle medaglie individuali vinte dai nostri piloti. Quest’anno è composta da Alessandro Ploner, Filippo Oppici, Marco Laurenzi, Tullio Gervasoni, Christian Ciech, Anton Moroder, Davide Guiducci per le “ali flessibili” e Luca Comino per la classe 5. Nella foto, presa dal sito di AeCI, tutti i piloti con il team leader Flavio Tebaldi e gli accompagnatori.

Al momento sono state disputate tre task con percorsi del tutto ragguardevoli: 102, 131 e 165 chilometri per la classe 1, e 105, 145, 166 per la classe 5.
Classe 1 (europeo): la classifica generale provvisoria vede in testa l’attuale campione del mondo in carica Petr Benes (Repubblica Ceca), seguito dal connazionale Dan Vyhnalik e dal britannico Oliver Chitty. Tra gli azzurri Christian Ciech, campione europeo uscente, ha vinto la prima mance, Alessandro Ploner secondo nella terza. Nel secondo volo tre azzurri nei primi otto a meta: Christian Ciech, Alex Ploner e Marco Laurenzi. Come squadra L’Italia è seconda dietro la Repubblica Ceca e davanti al team del Regno Unito.
Classe 5 (mondiale): lo specialista tedesco delle ali rigide Tim Grabowski, dopo la vittoria in una task e due secondi posti nelle altre, guida la classifica mondiale provvisoria con quasi 200 punti di distacco sull’austriaco Wolfgang Kothgasser. Terzo il nostro Luca Comino che, come unico azzurro in gara nel mondiale, non è in grado di risalire la classifica a squadre attualmente guidata dai sei piloti tedeschi, seguiti da altrettanti austriaci e dai britannici.

L'area della competizione è la più grande pianura del paese chiamata Pelagonia, circondata da tre catene montuose indipendenti a nord, est e ovest e aperta a sud verso la Grecia e alla mite influenza del clima mediterraneo.
Il decollo è posto a un’altitudine di 1450 m slm a soli due chilometri da Krushevo e può ospitare fino a 150 piloti. Nei pressi è stato posto il centro operativo.
Nessun problema per l’atterraggio: dal sito ufficiale apprendiamo che la valle sulla quale si affacciano i rilievi è talmente vasta che gli organizzatori sono in grado di organizzare atterraggi ufficiali quasi ovunque.

Gustavo Vitali, u.s. FIVL

Sito ufficiale - risultati

Go to top