FIVL - Associazione Nazionale Italiana Volo Libero

fivl 2016 9b
HomeCompetizioniElenco gareL’Italia pronta a spiccare il volo nei cieli friulani

L’Italia pronta a spiccare il volo nei cieli friulani

brasilia 2017 team italia podioNove titoli mondiali a squadre, cinque europei, per non parlare dei successi nell’individuale.

 

 

brasilia 2017 team italia podio 300pxI numeri sono eloquenti, oggettivi, indiscutibili, anche in questo caso lo specchio che riflette la bontà del lavoro svolto dalla nostra nazionale di deltaplano (nella foto sul podio di Brasilia nel 2017) che in Friuli Venezia Giulia sarà chiamata a difendere i cinque titoli iridati consecutivi conquistati in lungo e in largo per il mondo.

La formazione sarà per lo più quella che si è imposta due anni fa in Brasile dopo una serrata battaglia di nove giorni con la Repubblica Ceca, che è rimasta con il fiato sul collo agli azzurri sino all’ultima task e che anche quest’anno sarà una delle squadre più ostiche.

Al via dei mondiali (che ricordiamo si terranno con base operativa a Tolmezzo in provincia di Udine dal 13 al 27 luglio prossimi), ci saranno il pluricampione altoatesino Alex Ploner (tra gli altri titoli conquistati quello di campione del mondo nel 2009 e 2011 e vice nel 2017 - a destra nella foto) e secondo nell’ultima edizione dello Spring Meeting, battuto solo da Cristian Ciech (originario di Folgaria, varesotto di adozione - a destra nella foto in basso)) che con i suoi otto titoli di campione italiano ed il mondiale nel 2015 sarà un’altra delle punte di diamante della nostra formazione. Da Sala Baganza, provincia di Parma, con il suo delta flessibile classe 1 ed otto medaglie d’oro a squadre tra mondiali ed europei, ci sarà Filippo Oppici; non da meno come valore tecnico Davide Guiducci, corregionale originario di Villa Minozzo (Reggio Emilia), che nel suo score vanta cinque ori a squadre ai mondiali e quattro agli europei. A completare la forte formazione che difenderà i nostri colori, il bresciano Tullio Gervasoni (due ori ai mondiali ed agli europei a squadre), il friulano di Enemonzo (Udine) Suan Selenati (anche per lui stesso bottino di Gervasoni, pedina importante perché profondo conoscitore della meteo locale), la new entry Manuel Revelli da Cervasca (Cuneo) che avrà l’occasione preziosa di confrontarsi con i top pilot mondiali ed accrescere il proprio bagaglio di esperienza, il ciociaro Marco Laurenzi (Veroli, Frosinone) alla sua seconda partecipazione dopo il trionfo di Brasilia ed il team leader ed istruttore di deltaplano Flavio Tebaldi, varesotto di Castiglione Olona che in bacheca conta - tra le altre vittorie - otto ori ed un argento ai mondiali a squadre e due titoli europei (un curriculum che parla da solo che fa invidia a molti) e che così ci ha raccontato la marcia di avvicinamento alla XXII edizione della sfida iridata degli azzurri.

“La squadra è tranquilla, il fatto di aver trionfato cinque volte consecutivamente è già un traguardo storico, non osiamo quasi immaginare se questo risultato dovesse ripetersi anche in Friuli. Dovremo stare molto attenti perché nazionali come la Gran Bretagna, la Repubblica Ceca, l’Australia ed anche l’Austria, seppur con un pilota molto forte non a disposizione, cercheranno in tutte le maniere di metterci i bastoni tra le ruote. Per quanto riguarda il discorso individuale, bisognerà tenere in considerazione anche il Brasile, che ben si è comportato due anni fa in casa. Abbiamo cercato di prepararci confrontandoci nelle gare più impegnative sfidando i piloti più titolati, riteniamo che questa sia la miglior palestra per crescere ed a tal proposito ai mondiali schiereremo anche la new entry Manuel Revelli, che sarà chiamato a dare il suo apporto al team e a maturare nelle sempre intriganti e difficili task friulane, anche se non porterà direttamente fieno in cascina. Il nostro punto di forza è la coesione del gruppo ed un’amicizia talmente radicata fra noi che va al di fuori delle gare: in un mondiale, gara estremamente lunga, dal mio punto di vista questa potrebbe essere davvero un’arma in più”.ploner europei 2018

Emozionato ma sulla stessa lunghezza d’onda (o frequenza, forse è il caso di dire) il ciociaro Laurenzi, pilota di spicco nel panorama azzurro e portacolori dell’organizzatore dell’evento Flyve.
“E’ inutile nascondere come non vediamo l’ora di volare e smaltire così la naturale tensione che si accumula nei giorni precedenti un evento di questo calibro. Dovremo mantenere la guardia alta: voliamo in Italia ma di fatto in una zona di confine dove molti dei nostri avversari sono soliti allenarsi. Siamo molto affiatati ed anche nelle ultime gare, pur da avversari, abbiamo cercato di confrontarci per capire quale fosse il nostro stato di forma. La comunicazione in volo sarà fondamentale, così come l’apporto di chi magari potrebbe restare in qualche task nelle retrovie e che potrebbe dunque fornire elementi importantissimi a chi invece sarà in testa alla gara. Vi aspettiamo nei cieli del Friuli Venezia Giulia, credetemi: ci sarà da divertirsi per tutti, sia in cielo che per chi resterà con i piedi sulla terra!”.

A coadiuvare il nostro team leader Tebaldi, ci sarà Elia Piccinini, originario di Castellarano (Reggio Emilia), che ricoprirà il delicato compito di assistente capo squadra occupandosi di tutti gli aspetti collaterali al fine di garantire la massima tranquillità ai piloti, un ruolo di prim’ordine e di grande responsabilità per permettere ai ragazzi di centrare il miglior risultato possibile.

ciech1press office Hang Gliding World Championships 2019

Responsabile: Pasquale Santoro, mobile +39 3387431382
sito – press (AT) italy2019.com - pagina facebook

autore comunicato stampa: Matteo Giordano

Italian hang gliding national team is ready for the World Championship

Nine World team titles, five Europeans, and a lot of victories also into indivdual category. Numbers doesn’t lie and bear witness the hard and good work done by the Italian team (photo on the Brasilia podium in 2017), that more or less will be the same that won the fifth consecutive team title in Brazil two years ago, defeating Czech Republic after nine tasks and nine battles.

Italian team (we remember that the World Hang Gliding Championship will take place in Tolmezzo (Udine) from 13rd to 27th July), will be made by Alex Ploner (photo on the right) from San Cassiano (Bolzano), multi prize World and European champion, second in the last edition of “Spring Meeting”, defeated only by Cristian Ciech (lower right photo - coming from Folgaria, but he lives now near Varese), who will be another strong pilot. Among his victories we remember the Italian title for eight times and the World Championship in 2015, and then five World team titles and four European team titles. From Sala Baganza, province of Parma, with his hang gliding class 1, Filippo Oppici, who won for five times the World team title and three times the European one. Almost the same victories for Davide Guiducci, from Villa Minozzo (Reggio Emilia), with five World team titles and four at the European Championships. Tullio Gervasoni from Sulzano, the local Suan Selenati from Enemonzo near Tolmezzo (who may be the strong point for the Italian team, because he knows really well the land and the changes of forecast), the new entry Manuel Revelli from Cervasca (Cuneo) (who may increase his skills fighting with the world best pilots), Marco Laurenzi from Veroli, province of Frosinone (at his second World Hang Gliding Championship after having won in Brasil at his first partecipation) and the team leader Flavio Tebaldi, completed the team. Tebaldi, who comes from Castiiglione Olona near Varese, is a pluri hang gliding champion: just to remember some of his titles, he won eight gold medals and one silver in the World team Championship, over two European team gold medals.

“The team is ready to go, we know that it’ll be so hard to win for sixth consecutive time, but we’ll do our best, remember that teams as Great Britain, Czech Republic, Austria and Australia will try to do everything to beat us. I’d like to remember that in the individual category, we should be careful also to Brazil team. We flew in the top races just to have the best training as we can, because I’m sure that the only way to be competitive is to fly everytime with the best pilots. This year we’ll have a new entry, Manuel Revelli, who won’t take points but will be so important for the tasks. I’m so proud about our team: we’re friends first of all and it may be an important key considering how long is the World Championship”.

Excited, but “on the same frequency”, Marco Laurenzi, another high profile pilot, this year flying also for Flyve, member of the organizing committee.
“There’s a little tense right now, so I hope that these days will pass so quickly to start the game. We’ll fly in Italy but near the border, and there’re a lot of pilots of other Nations used to practice in Friuli Venezia Giulia, so it’ll be so hard to win. We had a good training together, fly in the last weeks as adversaries but speaking about technicalities and about our health status: both are really good, so we’re ready to go! The communication will be crucial, because who may be in the back of the group, will help who’ll be in the first positions. We wait for you in Friuli Venezia Giulia: everybody will enjoy this beautiful competition!”.

Elia Piccinini, from Castellarano (Reggio Emilia), will assist the team leader Tebaldi, covering the delicate role of team leader assistant, taking care of everything needed to the flying team.

Press Office Responsible:
Mr. Pasquale Santoro, mobile +39 3387431382

sito – press (AT) italy2019.com - pagina facebook
Press Releases Author: Matteo Giordano

Go to top