FIVL - Associazione Nazionale Italiana Volo Libero

fivl 2016 8
HomeCompetizioniElenco gareMondiali di parapendio, task 4: salgono l’Italia e Biasi, scende Oberhauser

Mondiali di parapendio, task 4: salgono l’Italia e Biasi, scende Oberhauser

para mondo 2019 day 4 pilota cordiniUna giornata serena con nuvole rade ha contrassegnato la quarta 

 

 

 

para mondo 2019 day 4 pilota cordini 350pxpara mondo 2019 day 4 vele foglie 350task dei mondiali di volo in parapendio in scena nei cieli di Krushevo, Repubblica di Macedonia del Nord.

Il percorso di 112 km, una maratona per questi mezzi non tra i più rapidi nell’aria, ha preso il via verso le 13 dal solito decollo est a 1420 metri di altitudine fino al traguardo di Ribnici, che secondo Wikipedia sarebbe un villaggio nel comune di Mavrovo e Rostuša, alternando tratti di montagna e pianura. L’hanno completato 124 piloti dei 150 che stanno vivacizzando l’evento. Dalla cronaca smistata dagli organizzatori tramite il sito ufficiale, pare che i parapendio abbiano potuto giovarsi di buone termiche (diversamente i 124 km come li percorrevano?), ma che anche la restituzione serale abbia dato una bella mano. Il testo originale lo trovate a questa pagina.

Riguardo il team Italia alle proverbiali due notizie, una bella e una brutta, ne aggiungeremmo una terza e, grazie al cielo, pure questa bella: la prima è che la squadra tutta insieme ha guadagnato il secondo posto nella classifica provvisoria dietro la Francia che continua a condurre il mondiale. Lo sta facendo anche nell’individuale maschile con Honorin Hamard e in quello femminile con Méryl Delferriere. Quella brutta è che il nostro Joachim Oberhauser è scivolato dal secondo al quinto posto, mentre Christian Biasi è risalito subito dopo lui. E questa era la terza notizia.

A proposito della supremazia francese, speriamo solo provvisoria, la graduatoria del giorno, dopo opportuna elaborazione dell’ordine di arrivo grazie al solito algoritmo, registra la vittoria di Julien Wirtz (Francia) in 3 ore e circa 5 minuti alla velocità media di 34,88 km/h. Dopo di lui lo spagnolo Felix Rodriguez, Gleb Sukhotskiy (Russia), Frank Brown, il brasiliano protagonista nel suo paese di un record mondiale di distanza libera, poi il connazionale Rafael Saladini appaiato a Christian Biasi, Jurij Vidic (Slovenia) e Joachim Oberhauser a pari merito con altri due piloti. In campo femminile la migliore delle 21 pilote è stata la nipponica Keiko Hiraki, seguita da Adel Honti (Ungheria), da Daria Krasnova (Russia) e da Méryl Delferriere che dopo tre vittorie di tappa consecutive si è concessa una pausa di riposo.

Nel mandare in soffitta anche questa prova, non ci resta che elencare le classifiche aggiornate dopo quattro voli che, con qualche sussulto e come già detto, soffrono invariabilmente di mal francese, non nel senso della nota malattia venerea, ma dal punto di vista del nostro tricolore e pure in quello del resto dei 46 team:

christian biasi 2019joachim oberhauser 2019maschile - Honorin Hamard e Julien Wirtz (Francia); Gleb Sukhotskiy (Russia), terzo ; Yongtae Ahn (Corea) quarto; i nostri Joachim Oberhauser quinto (foto a desta) e sesto Christian Biasi sesto (foto a sinistra); Tilen Ceglar (Slovenia) settimo;
femminile – prima Méryl Delferriere (Francia); seconda Yael Margrlisch (Svizzera) ; terza Keiko Hiraki (Giappone);
nazioni - Francia, Italia, Slovenia, Germania, Russia, Ungheria, Corea del Sud.

Nel darvi appuntamento a domani per la quinta task, segnalo che le foto a corredo del presente sono state regolarmente pirateggia dalla pagina facebook di PG worlds 2019, cioè quella del campionato. Grazie per la sopportazione.

Gustavo Vitali, u.s. FIVL

sito ufficialepagina facebook ufficiale - risultati e classifiche - la cronaca in inglese

Go to top