FIVL - Associazione Nazionale Italiana Volo Libero

fivl 2016 3
HomeStampaComunicati stampaItalia campione del mondo di parapendio

Pre mondiali deltaplano giorno per giorno

2 agosto 2010
Aperti i premondiali di deltaplano in Umbria

A Sigillo (Perugia) spettacolo in cielo grazie ai piloti di deltaplano impegnati fino al prossimo 8 agosto nel campionato pre-mondiale, evento propedeutico ai campionati del mondo che si terranno nella stessa località e periodo nel 2011.
Annullata la prima manche causa meteo avversa, nel secondo giorno di gara è stato fissato un percorso di oltre 103 km tra il Monte Cucco, Fabriano, Gubbio e l'atterraggio di Sigillo.
I decolli sono iniziati alle 12 in condizioni meteo abbastanza favorevoli che hanno permesso di raggiungere quote attorno ai 2000 metri con correnti d'aria ascendenti piuttosto diffuse, unico propellente di questi mezzi privi di motore. Circa 80 piloti, su oltre 100, hanno completato l'intero percorso. Al traguardo 11 nazioni diverse rappresentate nei primi 11 posti.
Vincitore della manche è stato Manfred Ruhmer (Austria), seguito da Jonny Durand (Australia) e Andre Wolf (Brasile). Sesto e primo degli italiani il trentino Cristian Ciech, La pilota dell’est Europa Julia Kucherenk prima delle donne.
Delusione per il campione del mondo di carica, l'alto atesino Alex Ploner che e' atterrato dopo soli 40 km senza riuscire a chiudere il percorso.

3 agosto 2010
Deltaplano: bene gli azzurri ai campionati pre-mondiali di Sigillo (Perugia)

Un'altra grandiosa giornata di volo libero in deltaplano sul Monte Cucco, presso Sigillo (Perugia), dove ieri si è svolta la seconda manche dei campionati pre mondiali, protagonisti oltre 140 piloti, in rappresentanza di 39 nazioni.
Spiccati in cielo verso le ore 13 dal decollo sud del Cucco, i partecipanti si sono diretti prima a sud fino alla piana di Colfiorito (Foligno), poi a nord verso il Monte Catria (1702 m), ai confini con la provincia di Pesaro e quindi ritorno a Sigillo, per un totale di 101 km con quote massime attorno ai 1800 metri.
Ben 80 dei partecipanti hanno completato il percorso. Per la seconda volta vittoria di Manfred Ruhmer, austriaco trapiantato a Varese, davanti ad un assatanato Alex Ploner (Trento), campione del mondo in carica, che mette nel dimenticatoio la brutta giornata di ieri, ed a Elio Cataldi di Vittorio Veneto (Treviso). La nazionale italiana, campione del mondo e d’Europa, si conferma la squadra da battere.
Per oggi le previsioni meteo sembrano un poco meno favorevoli, ma un’organizzazione assolutamente all’altezza dell’evento farà di tutto per regalare ai piloti un'altra avvincente sfida nei cieli dell'Umbria, una regione che nel comprensorio di Sigillo ha trovato un paradiso per il volo senza motore e che il prossimo anno ospiterà i campionati del mondo.

4 agosto 2010
Deltaplano: giornata difficile tra Umbria e Marche

Durante la terza manche del campionato premondiale di deltaplano in corso a Sigillo (Peurgia) le previste condizioni meteo non esaltanti per la pratica del volo libero si sono puntualmente verificate. 
Quella del 4 agosto è  stata sicuramente la giornata più dura affrontata dagli oltre 140 piloti di 39 nazioni impegnati in gara. Le correnti d’aria ascensionali, sfruttate dai mezzi di volo libero (deltaplano e parapendio) per salire di quota e con questa guadagnare la possibilità di spostarsi nel territorio grazie alle rispettive efficienze, avevano oggi poca consistenza.
Risultato: molto difficile superare i 1500 metri e percorrere i quasi 100 km dell’odierno percorso che si snodava tra il Monte Cucco, Esanatoglia e Fabriano nelle Marche, con ritorno ed atterraggio a Esanatoglia. Solo una trentina i piloti sono riusciti a completarlo.
Primo al traguardo Zac Majors (Stati Uniti) davanti al sempre eterno Manfred Ruhmer (Austria), ed al campione del mondo Alex Ploner (Trento) che continua la sua avvincente rimonta verso il vertice della classifica individuale, mentre quella a squadre è per ora occupata dal team azzurro formato anche da Christian Ciech (Trento), Davide Guiducci (Reggio Emilia), Elio Cataldi (Vittorio Veneto), dagli alto atesini Karl Reichegger ed Anton Moroder, coordinati dal CT Flavio Tebaldi (Varese). 
La spada di Damocle delle condizioni del tempo pende anche sulla manche del 5 agosto, dando non pochi grattacapi ad un’organizzazione pur efficiente che si regge sulla abnegata opera di decine di volontari. 

8 agosto 2010 - Comunicato stampa conclusivo
L'Italia e Manfred Ruhmer (Austria) s'impongono nei pre-mondiali di deltaplano


Con la vittoria dell'Italia, già campione del mondo e d'Europa, si è chiuso il campionato pre-mondiale deltaplano che ha impegnato per una settimana 144 piloti confluiti in Umbria presso il sito di volo di Sigillo (Perugia). L’evento apre la strada ai mondiali che si terranno nello stesso posto e periodo il prossimo anno.
L'ultima giornata di gara ha messo a dura prova partecipanti ed organizzazione, causa le condizioni meteo incerte che già avevano determinato la cancellazione di tre delle sette gare previste. Sul decollo del Monte Cucco ha iniziato a piovere poco dopo le 14 con i piloti già in volo; rovesci sparsi si sono verificati lungo i circa 88 km di percorso. I direttori di gara hanno vigilato incessantemente sulle evoluzioni del tempo per non mettere a repentaglio la sicurezza dei volatori.
Il tracciato di gara ha portato i deltaplani dapprima su Colfiorito di Foligno, poi a Scheggia ed infine ritorno a Sigillo, meta raggiunta da circa 100 piloti, i primi 30 nell'arco di pochi minuti. Migliore in questa ultima tappa l'americano Jeff O'Brien, seguito da Manfred Ruhmer (Austria) e dall'azzurro Cristian Ciech.
La classifica finale sulle quattro giornate valide consacra la vittoria dell'inossidabile Manfred Ruhmer con due vittorie e due secondi posti, davanti a Jonny Durand (Australia) e Primor Gricar (Slovenia). In quella a squadre, dietro gli azzurri Alex Ploner e Christian Ciech (Trento), Davide Guiducci (Reggio Emilia), Elio Cataldi (Vittorio Veneto, Treviso), gli alto atesini Karl Reichegger ed Anton Moroder, coordinati dal CT Flavio Tebaldi (Varese), si piazzano Austria, Francia e Brasile. Migliore tra le donne la russa Julia Kucherenko.

Alcune curiosità: i piloti hanno volato globalmente per circa 1000 ore e percorso 36000 km grazie all’energia più naturale, quella del riscaldamento del suolo da parte del sole che provoca correnti d’aria ascensionali e permette a deltaplano e parapendio, privi di motore, di mantenersi in volo e percorrere tragitti considerevoli. 

Gustavo Vitali - Ufficio Stampa FIVL - Federazione Italiana Volo Libero

http://www.fivl.it - vitali.stampa (AT) fivl.it - 335 5852431 - skype: gustavo.vitali

addetto stampa per i PRE MONDIALI deltaplano:
Fabio Loro  - 329 2286839  - fabio.loro (AT) gmail.com - skype: fabio.loro
sito ufficiale http://www.cucco2011.org/
notizie e foto: http://montecucco2010.blogspot.com/

CT della nazionale italiana deltaplano
Flavio Tebaldi - 339 3472910 - flavio.tebaldi (AT) alice.it - http://www.flafly.net/

Foto di repertorio e tutti i nostri comunicati stampa:
http://www.gustavovitali.it/pagine/menu-sinistra/ufficio-stampa.html

E' gradito avviso di pubblicazione o trasmissione, rispondendo a vitali.stampa (AT) fivl.it. Tale avviso sarà girato a gruppi di discussione dove ci seguono numerosi pilot 

Go to top