FIVL - Associazione Nazionale Italiana Volo Libero

fivl 2016 9b
HomeHomeUltime da FIVLNews Assocral settembre 2018

Sicurezza e incidenti: lettera aperta ai Presidenti di club

segnala incidenteCaro Presidente,
ti contatto per una richiesta che riguarda la sicurezza,

 

 

 

in particolare le informazioni sugli incidenti di volo libero.

segnala incidenteUna breve premessa: ai fini della prevenzione è estremamente importante fare l'analisi di incidenti e inconvenienti gravi ovvero quelli che non hanno portato ad un incidente solo per fortunati fattori contingenti.
Uno degli strumenti più efficaci per la prevenzione è l'analisi statistica, a questa si affianca l'analisi di dettaglio della dinamica e delle cause del singolo incidente.
Per entrambe le cose è fondamentale avere le informazioni. Più sono accurate e abbondanti le informazioni, più efficace è il lavoro di prevenzione.

Questo è il motivo per cui abbiamo per anni lavorato ad un database europeo di incidenti ed inconvenienti, database che inizialmente era aggiornato solo annualmente a partire dai vari database nazionali e che oggi è divenuto un database unico per tutta Europa in cui confluiscono in tempo reale informazioni su eventi che capitano in uno qualunque dei paesi. Questi dati, ripuliti da tutte le informazioni che possono svelare l'identità del pilota o ledere la privacy di chiunque, sono a disposizione dei responsabili della sicurezza e ci consentono di intervenire in modo tempestivo su problematiche legate ai materiali o al fattore umano.

L'European Safety and Training Committee (ESTC) è l'organo tecnico che si occupa di sicurezza nella European Hang Gliding and Paragliding Union (EHPU), di cui FIVL è membro fondatore.
L'ESTC, che da qualche anno ho l'onore e l'onere di coordinare, è composto dai responsabili sicurezza dei paesi membri. É questo gruppo che ha realizzato e gestisce il database europeo.
Un incaricato di EHPU (al momento è Karl Slezak del DHV) fa monitoraggio costante dei dati che confluiscono nel database ed evidenzia problematiche che meritano un approfondimento.

Un esempio: se uno stesso inconveniente si presenta due o tre volte in paesi diversi con la stessa tipologia di attrezzatura potrebbe significare che c'è una criticità con quel tipo di attrezzatura (vedi la maggiore frequenza di cosciali slacciati con gli imbraghi integrali), con quello specifico modello o un suo componente (vedi i recenti problemi su alcune fibbie) o con le modalità con cui viene utilizzata quella attrezzatura.
Approfondire la questione tempestivamente consente di prevenire incidenti lavorando sull'informazione, sulla formazione e sui materiali.

Questo lavoro viene fatto in collaborazione con i produttori con i quali viene coordinata l'analisi per tutti i casi in cui l'attrezzatura è coinvolta.
Quando un produttore emette un avviso di sicurezza solitamente dietro a quell'avviso c'è questo lavoro invisibile a tutela di tutti i piloti.

Non solo: l'analisi di questi dati fornisce feedback al "WG6" del CEN che è il gruppo di lavoro che elabora e modifica le norme di certificazione (il sottoscritto è il rappresentante dell'Italia in questo gruppo). É un feedback estremamente importante.
Ad esempio, nell'ultima revisione della norma sugli imbraghi è stato inserito un test specifico di estrazione del paracadute di emergenza in condizioni di elevata forza centrifuga, la cui esigenza è emersa da questo lavoro.

Tutto questo per funzionare bene ha bisogno di essere alimentato con le segnalazioni di incidente e mancato incidente.

Per incrementare le segnalazioni e far fruttare al meglio questo importante strumento chiediamo ad ogni club di nominare un incaricato delle segnalazioni di incidente. É una nomina informale interna al club, può essere il presidente stesso o un socio, può anche essere un ruolo che viene ruotato periodicamente tra i membri del club, l'importante è che in ogni momento ci sia una figura di riferimento per questa attività in ogni club. Questa persona si occuperà di raccogliere le informazioni sull'incidente o sull'inconveniente e inserirle sul sito FIVL compilando il modulo.

Il modulo di segnalazione è stato reso più semplice possibile: sul sito FIVL, alla voce "sicurezza" c'è questo link per accedervi in modo rapido e anonimo (le informazioni di contatto possono essere inserite per consentirci di approfondire ma non sono obbligatorie).
Il modulo contiene tanti campi sui tanti aspetti dell'attrezzatura, della dinamica, del pilota e della meteo ma anche questi non sono obbligatori: per ogni segnalazione basta inserire solo le informazioni che si ha a disposizione. Naturalmente più informazioni ci sono e meglio è ma una segnalazione con informazioni parziali è molto meglio di nessuna segnalazione.

Ti chiedo di parlarne all'interno del tuo club e nominare questo incaricato facendomi avere i suoi riferimenti.
Io resto naturalmente a disposizione per qualunque chiarimento o delucidazione.
Sono raggiungibile, come al solito, via e-mail (sicurezza (AT) fivl.it), telefono o whatsapp (335 5844936).

Buon vento
Rodolfo Saccani
Commissione Sicurezza FIVL

Go to top