FIVL - Associazione Nazionale Italiana Volo Libero

fivl 2016 8
HomeHomeUltime da FIVLConvocazione Assemblea FIVL, 18 febbraio 2018, Bologna

EDITORIALE DICEMBRE

EDITORIALE VOLO LIBERO DICEMBRE

E’ tradizione consolidata propinare, con l’ultimo numero di Volo Libero, il classico “pistolotto” di fine anno ai piloti, al fine di pregarli di rinnovare l’adesione alla FIVL nell’anno successivo. Quest’anno ve lo risparmierò, dando per scontata la vostra consapevolezza sulla fondamentale importanza di sostenere la Federazione.

E’ invece mia intenzione abbracciarvi tutti con un grande ringraziamento perché, considerati i risultati registrati a fine anno, avete ridato serenità alla FIVL, consolidandola con la vostra stima. D’ora in poi possiamo guardare avanti con fiducia e rinnovata motivazione, al fine di lavorare per raggiungere obiettivi più ambiziosi. Il 2008 è stato un anno complicato, con una grande mole di lavoro sommerso, che porterà in tempi brevi alla concretizzazione di numerose iniziative e novità.

Saranno varati il nuovo DPR sostitutivo del 404 ed il nuovo Regolamento: il duro lavoro verrà sicuramente premiato poiché confidiamo di aver raggiunto l’obiettivo di non farci mettere i piedi in testa e di esserci difesi con successo da intenzioni iniziali a noi potenzialmente assai poco favorevoli (quali ad esempio la riduzione dei nostri spazi e il proliferare di nuovi divieti).

Se, invero, siamo riusciti a difenderci ed, anzi, ad essere propositivi nei confronti della autorità e degli Enti che ci regolano ottenendo qualche risultato, ciò è avvenuto grazie alla rappresentatività che abbiamo ottenuto con la vostra iscrizione alla Federazione.

Il prossimo, sarà anche l’anno in cui consolideremo all’interno dell’AeCI una considerazione paritaria rispetto alle altre realtà del volo. Abbiamo infranto le diffidenze reciproche ed ora possiamo finalmente contare su un Ente che si è posto in un ottica di difesa del volo libero e dei suoi interessi. Grazie a questo “nuovo corso” di collaborazione, scongiureremo il pericolo mortale che proveniva dal Decreto sull’assicurazione obbligatoria per gli infortuni degli sportivi. L’AeCI, infatti, si è reso portatore delle nostre istanze presso il CONI e gli altri organi governativi, proteggendoci dai pericoli di una applicazione assurda, indiscriminata e distruttiva del Decreto stesso, ed assumendosi in proprio ogni responsabilità. Nel 2008 l’iscrizione alla FIVL e gli oneri non cambieranno: si andrà avanti come sempre. Un macigno enorme, che ci avrebbe schiacciati, riportandoci di fatto alla carboneria del volo, è in procinto di essere rimosso grazie alla vostre scelte ed alla fiducia nell’operato della FIVL. Sul nostro sito internet potrete essere meglio informati attraverso le notizie che tempestivamente vi forniremo.

Anche sul fronte assicurativo il 2009 segnerà un passo avanti: tutto il sistema della polizza convenzionata FIVL funzionerà molto meglio, con trasparenza e maggiore comunicazione. L’esperienza del 2008 ci ha permesso di individuare e mettere a punto l’intero impianto di rapporti che, anche in questo caso, hanno prodotto una reciproca fiducia ed aiuto con la società di brokeraggio B&B. I dettagli saranno visibili nel nostro sito entro il 1 gennaio 2009.

Le iniziative dello scorso anno verranno ampliate, ed abbiamo in serbo per i nostri piloti almeno un paio di bei “regali” per il 2009. Se tutto procederà come auspicato, saremo orgogliosi di offrirvi alcune novità. Non siamo abituati ad anticipare successi dei quali non abbiamo ancora sicurezza, non lo facciamo nemmeno ora, ma i presupposti ci sono e riteniamo si possano concretizzare.
Siamo ovviamente consapevoli di molte cose ancora da mettere a posto al fine di rendere la gestione della FIVL, il modo di adottare i regolamenti e di operare le scelte, ancor più trasparente e “democratico”.
Nel 2009, presumibilmente dal prossimo numero, anche questa rivista vedrà un cambiamento in positivo.

Ai nostri Nazionali, in partenza per il Messico, auguro uno splendido inizio d’anno.
A tutti voi, piloti, alle vostre famiglie ed alle persone che vi sono vicine e con voi condividono la passione del volo libero, mi stringo in un grande abbraccio, augurandovi un sereno Natale ed un 2009 ricco di felicità, splendidi atterraggi, cieli azzurri.

Nel volo e nella vostra vita.

Luca Basso

Go to top