FIVL - Associazione Nazionale Italiana Volo Libero

fivl 2016 9b
HomeHomeUltime da FIVLFIVL vince al TAR: sentenza storica per i piloti

Visite Mediche Vds

NORME REGOLATRICI

DPR 207/93 - Art. 4
1. L'art. 12 del decreto del Presidente della Repubblica 5 agosto 1988, n. 404, è sostituito dal seguente:
"Art. 12 (Attestato di idoneità).
- (omissis)
Il certificato di idoneità fisica ha valore per due anni; la sua scadenza deve essere annotata, a cura dell'Aero Club d'Italia, nell'attestato di cui al comma 1. Alla scadenza l'interessato deve presentare un nuovo certificato per la convalida dell'attestato e per l'annotazione, sullo stesso, della nuova scadenza.
Per coloro i quali svolgono la funzione di istruttore il certificato di idoneità psico-fisica ha valore per un anno dal compimento del quarantesimo anno di età.
(omissis)
 
DPR 404/88
Art. 13

Visita medica

Le visite mediche per la certificazione dell'idoneità al volo da diporto o sportivo debbono essere effettuate prima dell'inizio dell'attività preparatoria.
I piloti di aeromobili, alianti, elicotteri, che, per l'esercizio dell'attività turistica o professionale, abbiano già superato la prescritta visita medica, sono esonerati dagli obblighi previsti dal presente capo.

Art. 14
Soggetti preposti alla certificazione dell'idoneità psico-fisica

L'idoneità psico-fisica necessaria per svolgere attività di volo da diporto o sportivo può essere certificata da un istituto medico legale dell'Aeronautica militare, da una unità sanitaria locale, da un medico militare dell'A.M., da un medico specializzato in medicina dello sport, ovvero in medicina aeronautica e spaziale.

Art. 15
Requisiti psico-fisici richiesti

I requisiti minimi richiesti per il rilascio del certificato d'idoneità, di cui all'art. 14, sono i seguenti:
• a) visus non inferiore a 5/10 per ciascun occhio raggiungibili anche con l'uso di lenti correttive. Verificandosi questa ultima ipotesi, il certificato dovrà farne menzione e l'uso delle lenti durante il volo s'intenderà obbligatorio;
• b) campo visivo e senso stereoscopico normali;
• c) capacità di percepire i colori per trasparenza;
• d) capacità di percepire la voce ordinaria di conversazione, da ciascun orecchio ad una distanza non inferiore a due metri, volgendo le spalle all'esaminatore;
• e) funzione vestibolare normale;
• f) assenza di anomalie psico-fisiche incompatibili con l'esercizio dell'attività di volo da diporto o sportivo.


F.A.Q.

DOVE POSSO SVOLGERE LA VISTA MEDICA?
Normalmente presso una A.S.L. (ex U.L.S.S. o U.S.L.), ovvero presso un medico sportivo od un centro di medicina sportiva.

DEVO FARE L’ELETTROCARDIOGRAMMA?
Non è espressamente richiesto dal DPR, normalmente le A.S.L. non lo fanno svolgere. Il problema è solo nell’interpretazione della frase “assenza di anomalie psico-fisiche incompatibili con l'esercizio dell'attività”: qualche medico ritiene che la verifica a mezzo elettrocardiogramma sia richiesta per la verifica di tale “assenza”.

SE AVVIENE UN SINISTRO CON LA VISITA MEDICA SCADUTA?
La compagnia considera valida la visita medica solo se questa è scaduta da un periodo minore di 90 giorni e solo se entro i 90 giorni stessi il pilota rinnova positivamente la visita medica. Se la vista era scaduta da oltre 90 giorni dal momento del sinistro la compagnia non copre il danno.

LA COMPAGNA ASSUCRATIVA COPRE IL DANNO SE LA VISITA MEDICA E’ IN CORSO DÌ VALIDITA’ MA SE NON E’ STATO RINNOVATO L’ATTESTATO PRESSO L’AECI?
Si, lo copre.

I DISABILI POSSONO OTTENERE LA VISITA MEDICA DÌ IDONEITA’ AL VDS/VL?
La norma non lo impedisce espressamente poiché si riferisce solo ad “assenza di anomalie psico-fisiche incompatibili con l’esercizio dell’attività”. Pertanto alcuni medici sportivi hanno rilasciato il certificato anche a persone paraplegiche (salvi comunque i requisiti da lett. a) a lett. e) dell’art. 15 che valgono per qualsiasi pilota).

PERCHE’ L’OBBLIGO BIENNALE AI PILOTI?
In realtà la disciplina del volo è migliorativa rispetto alle altre discipline sportive. Ricordiamo che la legge obbliga tutti gli atleti (di qualsiasi sport) iscritti ad una associazione sportiva ad eseguire una visita medica di idoneità ogni anno, pena una responsabilità del legale rappresentante dell’associazione sportiva. Nel nostro caso la visita è biennale e la responsabilità è solo del pilota.

QUANTE COPIE DEL CERTIFICATO DEVO RICHIEDERE?
Sarebbe cosa ottima ottenere il certificato medico in doppio originale: una copia per spedizione in AeCI in occasione del rinnovo ed una ulteriore a diretta disposizione del pilota. Non tutti i medici o le A.S.L. rilasciano la doppia copia. In tal caso è buona norma, almeno, fare una fotocopia.

QUANTO COSTA?
Dipende da chi la esegue. Le A.S.L. richiedono un “ticket” normalmente non superiore a 30,00 €.

LA VISITA VALE SIA PER DELTAPLANO CHE PER PARAPENDIO?
Certamente si, e non solo: vale per qualsiasi apparecchio VDS.

 

Go to top