AIG Europe Limited chiarisce che la copertura assicurativa offerta con la licenza FAI non è l'assicurazione obbligatoria per gli sportivi

Al fine di fornire un'informazione importante ai nostri iscritti possessori di Licenza FAI, siamo stati autorizzati

a pubblicare i documenti allegati.

La Compagnia di assicurazioni dell'AeCI ha chiarito che la polizza in essere per la Licenza FAI non ha le finalità ed i requisiti di cui al Decreto sull'assicurazione obbligatoria per gli sportivi. La compagnia stessa, dunque, conferma che si tratta di un'ordinaria polizza infortuni che non ha il requisito di obbligatorietà per legge.

Non consta, peraltro, che AECI abbia mai adempiuto all'obbligo normativo di assicurazione degli sportivi. Stante che AECI non ha provveduto ad adempiere al dettato normativo, in ragione di quanto disposto dalle leggi, sembra ragionevole che un pilota il quale è iscritto ad aeroclub versando la relativa quota, pur privo di licenza FAI, sia legittimato a richiedere comunque all'AeCI l'indennizzo se rimane infortunato nel corso delle attività coperte dal Decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Seguono i documenti:

Lettera AIG

Lettera ad AeCI - Presidenza del Consiglio - CONI

EHPU-Logo

Membro Fondatore dell'unione Europea di Volo Libero
Co-Founder Member of European Hangliding and Paragliding Union

ASD FIVL- Associazione Nazionale Italiana Volo Libero
Il volo in deltaplano e parapendio (registro CONI n. 46578)

Via Salbertrand, 50 - 10146 Torino 
Tel. +39 011 744 991 - Fax +39 011 752 846
Email: fivl@fivl.it
P.Iva 10412570011

ORARI SEGRETERIA 8.15-12.15/13-17