Avviso di sicurezza (090809A0): Sup'Air EVO XC

Questo avviso di sicurezza riguardal'alloggiamento del paracadute di soccorso della selletta daparapendio Sup'Air EVO XC.

 


A luglio 2009, durante un test a terra di estrazione del paracadute di soccorso eseguito nell'ambito di un corso SIV, si è verificata la mancata estrazione del paracadute stesso.
La selletta su cui si è verificato il problema è una Sup'Air EVO XC taglia M prodotta il 30 ottobre 2007 e acquistata ad aprile 2008.
 
Il pilota riporta di avere precedentemente effettuato, nel corso del 2008, quattro test di estrazione del paracadute di soccorso: uno in occasione dell'acquisto, due in occasione di altrettanti corsi SIV e uno in occasione di un corso di pilotaggio avanzato. Tutti questi test hanno avuto esito positivo.
Dopo il fallimento del test di estrazione nel luglio 2009 il pilota ricorda che nell'ultimo test eseguito nell'autunno 2008 l'estrazione era risultata più difficoltosa del solito, al tempo non aveva dato peso alla cosa.

Si ipotizza che la combinazione di una molteplicità di fattori abbia nel tempo concorso a produrre il malfunzionamento, alcuni di questi fattori (probabilmente non tutti) potrebbero essere: le deformazioni che ogni selletta subisce nel tempo ad opera del peso stesso del pilota, le dimensioni del pacco contenente il paracadute (che dipendono dalle sue dimensioni e dal modo in cui è stato ripiegato), le tolleranze costruttive delle varie parti dell'imbrago, la variazione a seguito di usura delle caratteristiche fisiche dei materiali (elasticità, attriti).

In questa selletta il paracadute è alloggiato sotto alla seduta e il lembo inferiore del contenitore del paracadute è infilato in una tasca dalla quale deve sfilarsi al momento dell'estrazione (fig 1).

 

090809a0_fig_1_tasca_e_lembo_inferiore.jpg

 Fig.1: tasca e lembo inferiore

 


Un elastico (fig. 2) che è sempre in trazione all'interno al lembo si occupa di sfilare il lembo stesso dalla tasca nel momento in cui gli spinotti connessi alla maniglia vengono sfilati.

 

090809a0_fig_2_elastico_originale.jpg

 Fig.2. L'elastico interno al lembo inferiore del contenitore

 


Quando si è verificato il malfunzionamento all'inizio del corso SIV il pilota ha verificato che il lembo inferiore non veniva estratto e ha applicato, come soluzione di fortuna, un elastico aggiuntivo (fig. 3) su due asole ricavate cucendo su se stesso l'elastico originale. Con questa soluzione l'estrazione avveniva correttamente e il pilota ha partecipato al corso SIV.

 

090809a0_fig_3_rimedio_del_pilota.jpg

 Fig. 3: la soluzione del pilota


L'analisi dell'attrezzatura da parte della Commissione Sicurezza FIVL è stata eseguita in data 30 luglio 2009 presso un laboratorio specializzato alla presenza di un tecnico specializzato. E' stato verificato il corretto assemblaggio e l'integrità di tutti i componenti. L'elastico non è apparso manomesso se non per la modifica provvisoria e reversibile apportata dal pilota. Questa modifica potrebbe aver leggermente allungato l'elastico rispetto alla condizione in cui si è verificato il primo malfunzionamento e di questo è stato tenuto conto nella corso dell'indagine.

E' stato quindi eseguito (e filmato) un test di estrazione che ha confermato il problema (fig. 4).

 

090809a0_fig_4_primo_tentativo_estrazione.jpg

 Fig. 4: tentativo di estrazione fallito

Scarica il video di questo test (clicca con il pulsante destro sul link e salva su disco):  090809A0_test_with_original_configuration.mp4


Il paracadute non è uscito neanche trazionando con forza la maniglia con entrambe le mani. E' invece uscito non appena il pilota ha rilasciato la maniglia in quanto il peso stesso del paracadute ha sfilato il lembo inferiore del contenitore dalla tasca.

Questo test è stato ripetuto una seconda volta trazionando la maniglia con lentezza per filmare da vicino la meccanica del movimento. Questo secondo test ha confermato che il lembo inferiore che non si sfilava dalla tasca impediva al paracadute di uscire. E' stato sufficiente aiutare con un dito l'estrazione del lembo dalla tasca (fig. 5) per ottenere un'estrazione immediata del paracadute.

 

090809a0_fig_5_aiutando_con_un_dito.jpg

 Fig. 5: aiutando con un dito l'estrazione del lembo dalla tasca

 Scarica il video di questo test (clicca con il pulsante destro sul link e salva su disco): 090809a0_second_test_with_original_configuration.mp4


E' quindi importante notare che qualora il paracadute non dovesse uscire per questo problema, è necessario  rilasciare la trazione sulla maniglia stessa per consentire alla gravità (e magari anche alla forza centrifuga) di lavorare per estrarre il lembo inferiore dalla tasca. In alcuni test è stato necessario strattonare la maniglia più volte per liberare il lembo dalla tasca e consentire al paracadute di uscire dal contentitore.

Per confermare l'ipotesi che il problema fosse risolvibile con una maggiore trazione da parte dell'elastico, la selletta è stata modificata rimuovendo l'elastico originale e installando due coppie di asole attraverso le quali far passare un elastico regolabile (fig. 6).

 

090809a0_fig_6_le_asole.jpg

 Fig 6: le asole


Sono stati eseguiti altri test accorciando progressivamente l'elastico. Anche con lunghezze di poco inferiori rispetto a quella dell'elastico originale l'estrazione si è dimostrata problematica. Si è quindi proceduto ad accorciare progressivamente l'elastico fino a trovare una lunghezza che consentiva una estrazione fluida (fig. 7).

 

090809a0_fig_7_il_nuovo_elastico.jpg

 Fig 7: il nuovo elastico a riposo e sotto trazione


La lunghezza ottimale è risultata di molto (circa la metà) più corta rispetto a quella dell'elastico originale di questa selletta e anche rispetto alla lunghezza dell'elastico di una selletta nuova di pari taglia. Questo fa ritenere che sebbene quella di accorciare l'elastico si sia dimostrata una soluzione efficace, l'allungamento dell'elastico stesso per usura non giustifica da solo il malfunzionamento, rafforzando l'ipotesi di una concomitanza di fattori sfavorevoli.

Scarica il video di questo test (clicca con il pulsante destro sul link e salva su disco): 090809A0_test_with_shorter_elastic_band.mp4


Questo è l'unico caso documentato di fallimento dell'estrazione del paracadute di soccorso su selletta Sup'Air EVO XC. Considerato che il problema è emerso dopo circa 15 mesi di utilizzo e che sembra essere legato ad una molteplicità di fattori, non si può escludere che problemi simili possano presentarsi su altri esemplari.

In base a questi elementi si emette la seguente raccomandazione di sicurezza:

Tutti i proprietari di una selletta Sup'Air EVO XC devono verificare l'assenza di problematiche nell'estrazione del paracadute di soccorso eseguendo un test di estrazione prima del prossimo volo. Il test va eseguito in posizione di volo e con imbrago appeso.
E' vivamente consigliabile ripetere questo test ad intervalli regolari, magari in occasione dei ripiegamenti periodici del paracadute di soccorso.

La commissione sicurezza FIVL è a disposizione per fornire chiarimenti a tutti gli interessati. E' possibile contattare il consigliere alla sicurezza via email all'indirizzo sicurezza@fivl.it oppure telefonicamente al numero 3355844936.


Rodolfo Saccani
Commissione Sicurezza FIVL

EHPU-Logo

Membro Fondatore dell'unione Europea di Volo Libero
Co-Founder Member of European Hangliding and Paragliding Union

ASD FIVL- Associazione Nazionale Italiana Volo Libero
Il volo in deltaplano e parapendio (registro CONI n. 46578)

Via Salbertrand, 50 - 10146 Torino 
Tel. +39 011 744 991 - Fax +39 011 752 846
Email: fivl@fivl.it
P.Iva 10412570011

ORARI SEGRETERIA 8.15-12.15/13-17