Avviso di sicurezza (100303A0): cordini in dyneema Liros serie DC e PPSL

In passato abbiamo già emesso avvisi di sicurezza circa i cordini in Dyneema della serie DC prodotti da Liros.
Abbiamo inoltre emesso avvisi di sicurezza circa l'importanza degli interventi di revisione periodica dei materiali in data 8 gennaio 2008 e in data 28 ottobre 2008.

La necessità di un nuovo avviso emerge dalle numerose segnalazioni che la FIVL continua a ricevere da parte di piloti circa le problematiche di accorciamento di cordini in Dyneema, segnalazioni che trovano conferma negli interventi di revisione periodica effettuati dai laboratori specializzati.

Accorciamenti percentualmente importanti (da 1% a 2,5% della lunghezza totale) sono stati rilevati su cordini in dyneema delle serie DC e PPSL prodotti da Liros. Tali cordini sono utilizzati su ali da parapendio di varie marche.

Gli accorciamenti del fascio si verificano prevalentemente sulle linee meno soggette a carico (le linee posteriori e quelle dei freni), l'entità assoluta di questi accorciamenti arriva a superare i 5cm e può provocare una modifica radicale dell'assetto della vela che pone un grande rischio per la sicurezza del volo: non solo i mezzi sono più proni ad entrare in configurazioni inusuali ma tali configurazioni tendono a non risolversi generando cascate di configurazioni che richiedono il lancio del paracadute di soccorso, quando la quota lo consente.

Abbiamo notato che i cordini di questo tipo tendono ad accorciarsi anche con il semplice inutilizzo: volare una vela con questi cordini dopo alcuni mesi di inattività senza effettuare una verifica sul fascio funicolare può quindi essere molto pericoloso. In alcuni casi l'assetto è risultato talmente compromesso da impedire il decollo.

Si emette pertanto il seguente avviso di sicurezza:

Tutti i proprietari di ali da parapendio con cordini Liros delle serie DC e PPSL devono eseguire una verifica della lunghezza del proprio fascio funicolare, tale verifica dovrebbe essere effettuata da un laboratorio specializzato e deve essere ripetuta periodicamente ad intervalli di almeno un anno indipendentemente dal numero di ore volata. Il laboratorio potrà consigliare verifiche più frequenti in funzione dell'entità dell'accorciamento e del tempo nel quale tale accorciamento si è verificato. E' opportuno esegure una misurazione anche dopo intervalli di inattività superiori a due mesi.

E' possibile verificare di quali materiali è composto il proprio fascio funicolare consultando la scheda materiali che è generalmente inclusa nel manuale. L'elenco dei materiali può anche essere pubblicato all'interno del sito internet del produttore e/o dell'ente certificatore o richiesto al proprio rivenditore.

Invitiamo i piloti e i laboratori a continuare a segnalare alla commissione sicurezza fivl ogni anomalia macroscopica rilevata in sede di revisione dei materiali.

 Per ulteriori informazioni si vedano anche i precedenti avvisi di sicurezza, ricordando che le ditte interessate non sono certo le uniche ad utilizzare i cordini di cui al presente avviso e che tali cordini trovano una vastissima diffusione sul mercato:
- Avviso datato 11 luglio 2008 avente oggetto i cordini Liros DC in generale e le vele Gin Boomerang Sport e Yeti in particolare
- Avviso datato 02 settembre 2009 avente oggetto i cordini Liros DC montati su ali prodotte da UP 

Rodolfo Saccani
Commissione Sicurezza FIVL

EHPU-Logo

Membro Fondatore dell'unione Europea di Volo Libero
Co-Founder Member of European Hangliding and Paragliding Union

ASD FIVL- Associazione Nazionale Italiana Volo Libero
Il volo in deltaplano e parapendio (registro CONI n. 46578)

Via Salbertrand, 50 - 10146 Torino 
Tel. +39 011 744 991 - Fax +39 011 752 846
Email: fivl@fivl.it
P.Iva 10412570011

ORARI SEGRETERIA 8.15-12.15/13-17