X-Alps 2019: in dieci a meta dopo 1.138 km

x alps 2019 podioA mezzogiorno del dodicesimo giorno di gara si è chiusa anche questa edizione della

maratona lungo le Alpi.

Dopo gli arrivi di ieri di Benoit Outters, Paul Guschlbauer, Manuel Nubel e Simon Oberrauner al traguardo di Peille in Francia, alle 00,40 di stanotte, quindi day 12, arriva anche Gaspard Petiot, dopo di lui Patrick Von Kanel, verso l’alba Aaron Durogati e infine Tom de Dorlodot in 10 giorni e 22 ore, cioè un giorno e 18 ore più di Christian Maurer che ha portato anche la 9.a Red Bull X-Alps nei cantoni elvetici, come tutte le altre. Totale dieci piloti a meta dopo 1.138 km in linea d'aria passando da 13 turn point. Molti di più in realtà come potete leggere in questo post a proposito di chi ha vinto.

Non ce l’ha fatta invece per circa 78 km Toma Coconea, undicesimo, e come lui a seguire gli altri 15 parapendio rimasti in gara dei 32 partiti da piazza Mozart a Salisburgo il 16 giugno in rappresentanza di 20 nazioni. Tra loro, stabilmente ancorato al tredicesimo posto, anche il nostro Tobias Grossrubatscher con 212,7 km percorsi. Ultimo in coda dopo l’eliminazione di Chikyong Ha (Corea), l’austriaco Helmut Schrempf che ha percorso 503,4 km, neanche metà percorso. Pare che nella notte ci sia stato qualche problema con il live tracking, ma sostanzialmente le cose dovrebbero essere quelle summenzionate.

Mi permetto un plauso a tutti. Non credo nessuno abbia mai confuso l’hike & fly, cioè il volo in parapendio e l’escursionismo a piedi, con una passeggiata in montagna. È una disciplina sfiancate che degenera spesso in un massacro fisico. Per praticarla con i risultati di questi 32 campioni serve un serio allenamento fisico, tanta volontà, costanza e capacità di volo anche in condizioni che non sono certo quelle della planata verso sera.

x alps 2019 podioUn plauso anche ai ragazzi del gruppo facebook Red Bull X-Alps Italia per le cronache orarie, gruppo dal quale ho pirateggiato notizie senza pudore. Adesso lo faccio anche con i loro nomi, cognomi, alias, nikname, codici fiscali ecc.: Chicco Pietrobon, Charlie, Paolo, l’altro Paolo, Roberta, Matteo, Renato, Gianvi Gvm, Paolo, Massimo, Carlo, Davide, Lorenz e se ho dimenticato qualcuno prendetevela con il copia-incolla.

Red Bull X-Alps 2019, classifica finale (vedi anche il sito ufficiale con tutte le statistiche)

1 - Christian Maurer (Svizzera) arrivato meta in 9 giorni e 3 ore
2 - Maxime Pinot (Francia) arrivato meta in 9 giorni e 21 ore
3 - Benoit Outters (Francia) arrivato meta in 10 giorni e 8 ore
3 - Paul Guschlbauer (Austria) arrivato meta in 10 giorni e 8 ore
5 - Manuel Nubel (Germania) arrivato meta in 10 giorni e 11 ore
6 - Simon Oberrauner (Austria) arrivato meta in 10 giorni e 12 ore
7 - Gaspard Petiot (Francia) arrivato meta in 10 giorni e 13 ore
8 - Patrick Von Kanel (Svizzera) arrivato meta in 10 giorni e 12 ore
9 - Aaron Durogati (Italia) arrivato meta in 10 giorni e 17 ore
10 - Tom de Dorlodot (Belgio) arrivato meta in 10 giorni e 22 ore
----
13 - Tobias Grossrubatscher (Italia) a 212,7 km

Per quest’anno è tutto. Riprenderemo con le notti in bianco nel 2021.
Ad Allah piacendo, ovviamente.

Gustavo Vitali, u.s. FIVL

il percorso – il prologo – giorno 1giorno 2giorno 3giorno 4 - giorno 5 - giorno 6giorno 7 - giorno 8 - giorno 9 - giorno 10 - giorno 11 - giorno 12 (fine)