FIVL - Associazione Nazionale Italiana Volo Libero

fivl 2016 10
HomeHike and FlyNotizie Hike and FlyTorna il 25 maggio la H&F Presolana 2.019 in Val Gandino (Bergamo)

X-Alps 2019, day 11: notte in bianco per 16 piloti

x alps 2019 pinot tuffoTra dodici ore circa tutti i giochi saranno fatti e anche la nona edizione della biennale

 

 

 

x alps 2019 pinot tuffo 300pxRed Bull X-Alps passerà alle cronache.

Dopo l’arrivo di ieri di Christian "Chrigel" Maurer in 9 giorni e 3 ore per percorre 1.138 km, oggi è stata la volta di Maxime Pinot, la recluta francese che ha messo sotto tanti veterani. Ci ha impiegato 18 ore più di Maurer, cioè 9 giorni e 21 ore.
Dopo circa 11 ore è arrivato al finish di Peille in Francia anche il connazionale Benoit Outters nel tempo totale di 10 giorni e 8 ore a pari merito con l’austriaco Paul Guschlbauer.

Dietro di questi la classifica fino al decimo posto ha continuato a ribaltarsi di minuto in minuto durante tutta la giornata coinvolgendo in parte anche Outters e Guschlbauer. Alla fine per il quinto posto l’hanno spuntata le scarpe e il parapendio di Manuel Nubel (Germania) che ha chiuso la maratona in 10 giorni e 11 ore e dopo un’ora quelli di Simon Oberrauner (Austria).

Domani, 27 giugno, ultime dodici ore di gara. Un mezzo battaglione di piloti ha obliterato il pass night e trascorreranno la notte in bianco. Ce la potrebbero fare a toccare il traguardo Patrick Von Kanel (Svizzera), Aaron Durogati (Italia), Gaspard Petiot (Francia) e Tom de Dorlodot (Belgio) che stanno camminando a una manciata dalla fine di questa maratona di hike & fly, volo in parapendio ed escursionismo lungo le Alpi. Meno probabilità per l’atleta rumeno Toma Coconea a 86 km, ma se gli altri camminano, lui corre.

Chiude la corsa il coreano Chikyong Ha con 530 km percorsi e che tra poco sarà cacciato.

Le posizioni sotto elencate alle ore 24 circa sono quindi fluide in quanto tutta la X-Alps che non ha ancora fatto il bagno nelle acque del Principato di Monaco è in marcia. Per altro i bagnini del posto attenderanno invano almeno ventidue dei 32 piloti che avevano preso il via da Salisburgo perché troppo distanti o eliminati dalla gara.

x alps 2019 nubel 300px1 - Christian Maurer (Svizzera) arrivato meta in 9 giorni e 3 ore
2 - Maxime Pinot (Francia) arrivato meta in 9 giorni e 21 orex alps 2019 x alps 2019 outters guschlbauer arrivo 300px
3 - Benoit Outters (Francia) arrivato meta in 10 giorni e 8 ore
3 - Paul Guschlbauer (Austria) arrivato meta in 10 giorni e 8 ore
5 - Manuel Nubel (Germania) arrivato meta in 10 giorni e 11 ore
6 - Simon Oberrauner (Austria) arrivato meta in 10 giorni e 12 ore
7 - Gaspard Petiot (Francia) in marcia a 4,5 km dalla meta
8 - Patrick Von Kanel (Svizzera) in marcia a 5,5 km dalla meta
9 - Aaron Durogati (Italia) in marcia a 14,5 km dalla meta
10 - Tom de Dorlodot (Belgio) in marcia a 23,7 km dalla meta
----
13 - Tobias Grossrubatscher (Italia) a 223,3 km

Domani ultima cronaca. Poi smetto di tormentarvi. Meglio di me stanno facendo i cronisti del gruppo facebook Red Bull X-Alps Italia

Gustavo Vitali, u.s. FIVL

Nelle foto di Honza Zak tratte dal sito ufficiale della Red Bull X-Alps 2019: l’arrivo a braccetto di Benoit Outters e Paul Guschlbauer; Maxime Pinot e il suo assistente si tuffano dallo zatterone nella baia di Montecarlo, dimenticandosi per la fretta di levarsi i calzini; il tedesco Manuel Nubel, quinto, in versione cineasta.

il percorso – il prologo – giorno 1giorno 2giorno 3giorno 4 - giorno 5 - giorno 6giorno 7 - giorno 8 - giorno 9 - giorno 10 - giorno 11 - giorno 12

Go to top