Articoli recenti dalla Commissione Sicurezza - Rodolfo Saccani

Notizie sicurezza

Laboratorio "Check Point Cornizzolo"

Scheda del laboratorio :
Check Point Cornizzolo

Titolare :
Giorgio Corti

Lavorazioni effettuate:
- Revisioni e riparazioni parapendio
- Ripiegamenti emergenze
- Riparazioni imbraghi

Certificazioni/Riconoscimenti :
Centro autorizzato Advance, Gin, Nova, Ozone
Certificazine DHV

Esempio certificato di revisione

Riferimenti :
Giorgio Corti
Check Point Cornizzolo
Via Mauri,1  23867 Suello LC ITALY
Tel-Fax +39 031 656054
www.checkpointcornizzolo.it

Tutto è bene quel che finisce bene

Una relazione su un mancato incidente solleva interessanti osservazioni circa le difficoltà di comunicazione e l'applicazione delle corrette procedure nella gestione delle emergenze.
Qual'è la corretta procedura per la gestione di un'emergenza?
Come si deve comportare chi assiste ad un incidente per ottimizzare l'efficacia degli interventi di soccorso?
Come si deve comportare il pilota a terra per comunicare il proprio stato?
Questa relazione è inoltre un chiaro esempio del fatto che le segnalazioni di mancato incidente sono utili quanto le segnalazioni di incidente.

Rapporto anonimo di incidente - Rodolfo Saccani

Il form di segnalazione di incidente è stato dismesso, stiamo lavorando ad un nuovo sistema di gestione online delle informazioni relative agli incidenti conforme al nuovo standard europeo, nel frattempo le informazioni vengono raccolte via email o telefonicamente.

Ti chiediamo quindi di segnalare gli incidenti inviando una e-mail all'indirizzo sicurezza@fivl.it o telefonando al numero 3355844936.

Nella descrizione dell'incidente ti chiediamo di specificare le informazioni di cui sei a conoscenza tra le seguenti:

  • Se l'incidente è avvenuto a te o hai assistito
  • Tutti i dati di cui sei al corrente riguardo l'attrezzatura: modello dell'ala, età ed eventuali sue revisioni, imbrago, casco, calzature, modello e taglia del paracadute di emergenza, tipo di espulsione e posizionamento
  • Il profilo del pilota o dei piloti coinvolti: età, sesso, data di conseguimento dell'attestato, ore volate annualmente, eventuali corsi avanzati (siv, cross, ...), tipo di volo abituale
  • Descrizione delle condizioni meteorologiche
  • Dinamica dell'incidente, quanti più dettagli è possibile aggiungere meglio è
  • Esito: danni fisici e/o ai materiali
  • Qualunque altra informazione o considerazione personale tu voglia aggiungere

Se lo desideri puoi inserire un tuo recapito al quale desideri essere contattato nel caso fosse necessario chiederti altre informazioni, se invece desideri restare anonimo non indicare nulla.

Tutti i dati forniti (specialmente il nome dei piloti coinvolti, se forniti, e i nomi di chi effettua la segnalazione) saranno trattati con la massima riservatezza e non saranno divulgati per alcun motivo.

Grazie per la collaborazione.

 

Rodolfo Saccani

Commissione sicurezza FIVL

Laboratorio "Bad Sails"


Scheda del laboratorio : 

Bad Sails sas

Titolare :
Agostino Sgarbossa

Lavorazioni effettuate :
- Revisioni e riparazioni di velature da parapendio
- Velature deltaplano volo libero
- Velature ultraleggeri
- Imbragature da deltaplano e parapendio
- Accessori in tessuto e cinghiaggi per ULM
- Ripiegamento e controllo paracaduti di emergenza

Certificazioni/riconoscimenti :
Fondatore(assieme ad altri due soci) di Dimensione volo , lavora nel settore dal 1985.


Riferimenti :
Bad Sails sas
Via degli alpini 7
35013 Cittadella (PD)
Tel :0499401505
cell:3200535718

Volo libero e sicurezza si possono conciliare

Tutto quello che vola è visto con apprensione e paura dalla maggior parte della gente. I piloti di deltaplano e di parapendio sono descritti anche dai media come "i pazzi volanti"..... si parla di noi il più delle volte solo quando ci sono incidenti gravi e la disciplina è tra quelle definite "NO LIMITS". Tutto questo è esagerato. Volare non è solamente una disciplina sportiva o, più limitatamente, vivere l'avventura ; sarebbe più corretto dire che praticare attività di volo è uno stile di vita, l'espressione di una cultura fatta di passione, di slancio, ma anche di umiltà.

Per l'opinione pubblica, per coloro che non praticano la nostra disciplina e ci vedono volteggiare quasi per magia nell'aria ... senza cadere, siamo quei pazzi che "si buttano".... scavezzacollo sprezzanti del pericolo, che sfidano il "vuoto d'aria" rischiando di cadere, se improvvisamente " viene a mancare il vento". Penso sia difficile che il  mondo "normale" riesca ad ipotizzare una conciliazione tra volo libero e sicurezza. 

Che la pratica del volo sia un'attività potenzialmente assai pericolosa è innegabile: se affrontata con incompetenza, leggerezza, faciloneria, incoscienza, può portare ad incidenti, anche gravi. La FIVL si è posta comunque da sempre come fine quello di rendere il Volo Libero un'attività quanto più possibile sicura. Su questo fronte, in particolare la Commissione Sicurezza da anni si sta' impegnando attraverso lo studio delle cause delle situazioni di rischio, la ricerca dei sistemi più idonei per combattere, ridurre e prevenire gli incidenti di volo libero.

L'obiettivo ideale del Rischio Zero sarebbe certamente un'utopia, perché solo una sistematica rinuncia al volo è in grado di azzerare completamente il rischio, ma è pur vero che solo puntando in alto, al massimo, si possono ottenere risultati soddisfacenti e vale quindi la pena di continuare a lottare per migliorare sempre più le condizioni di sicurezza, per ridurre il rischio fino a farlo tendere a quell'irraggiungibile zero. Il volo libero tende a diventare uno sport di massa: qualcuno sostiene che i pionieri della nostra disciplina furono persone che avevano qualcosa di diverso. La molla che li spinse con tanto entusiasmo a sperimentare una attività ancora così piena di incognite deve essere associata a qualche particolare dote, istinto, che forse gioca un ruolo tutt'altro che trascurabile sul piano della sicurezza.

Ma i tempi del pionierismo sono ormai lontani. Il volo libero oggi è alla portata di chiunque e tutte le considerazioni in termini di sicurezza non vanno tarate sul superman in grado di trarsi sempre e comunque d'impaccio, bensì sulla persona normale, quella che ha tante altre cose per la testa oltre al volo libero, quella che non è spinta da una voglia di ricerca dell'inedito, ma piuttosto cerca di gustare il piacere e le grandi soddisfazioni che questa disciplina, praticata in tranquillità e sicurezza, può donare.

Il volo è nato da ormai circa 100 anni, ma per noi è diventato bello quando, circa quarant'anni fa, ha assunto una forma semplice, potendosi realizzare con pochi tubi ed un po' di vela.

Elenco di laboratori di revisione

La Commissione Sicurezza FIVL sta redigendo un elenco dei laboratori italiani che effettuano revisioni e manutenzione di mezzi, attrezzature e materiali da volo libero.

L'elenco, che sarà pubblicato sul sito internet della Federazione, nasce come servizio ai soci.

I laboratori che operano in questo settore e che desiderano essere inclusi nell'elenco possono inviare una mail all'indirizzo sicurezza@fivl.it contenente le seguenti informazioni:

- nome del laboratorio
- titolare
- lavorazioni effettuate
- certificazioni/riconoscimenti
- esempio di certificato di revisione

Commissione Sicurezza FIVL

Nota di sicurezza: Ali da parapendio Gradient

Questa nota di sicurezza interessa le seguenti ali da parapendio:
Gradient Bright 24,26,28,30
Gradient Aspen 24,26,28,30
Gradient Golden 22,24,26,28,30
Gradient Bright Classic 24,26,28,30
Gradient Bi-Golden 42
Gradient Delite 22,24,26,28,30
Gradient Aspen 2 22,24,26,28,30
Gradient Bright 3 24,26,28,30
Gradient Golden 2 22,24,26,28,30

Continua a leggere

EHPU-Logo

Membro Fondatore dell'unione Europea di Volo Libero
Co-Founder Member of European Hangliding and Paragliding Union

ASD FIVL- Associazione Nazionale Italiana Volo Libero
Il volo in deltaplano e parapendio (registro CONI n. 46578)

Via Salbertrand, 50 - 10146 Torino 
Tel. +39 011 744 991 - Fax +39 011 752 846
Email: fivl@fivl.it
P.Iva 10412570011

ORARI SEGRETERIA 8.15-12.15/13-17