Dolomiti Super Fly 2022: il percorso

La Dolomiti Super Fly 2022: il percorso entra nella sua quarta edizione con un nuovo percorso e una lista di super atleti tra vecchi amici delle scorse edizioni e nuovi piloti professionisti del settore e new entry che hanno dimostrato di essere all’altezza di una gara di questo livello.

Questa edizione si preannuncia come la più entusiasmante e facendo parte del campionato mondiale di Hike & Fly forse anche la più difficile… ci sarà battaglia ne siamo certi! 

Il percorso quest’anno è molto tecnico, lungo quasi 400 km in linea d’aria da percorrere in senso antiorario.

La partenza sarà come da tradizione da Levico Terme (Trento - 520 mslm) alle ore 10,00 di domenica 21 agosto.

A differenza di quello che si può pensare, probabilmente la parte più difficile sarà proprio il tratto verso Malga Rialto e ritorno in quanto le condizioni meteo e la morfologia del territorio potrebbero rendere il tutto estremamente complicato rispetto al volo in condizioni buone in Dolomiti. Quindi questo potrebbe già essere uno spartiacque fra il gruppo di atleti. Inoltre partendo da Levico non sarà possibile (non è escluso che qualcuno ci provi) sfruttare il decollo di Vetriolo e attraversare tutta la valle. Quindi sarà interessante vedere la strategia che adotteranno i piloti per raggiungere le Piccole Dolomiti.

Raggiunta Malga Rialto (750 mslm), gli atleti dovranno puntare dritti a Sesto/Sexten Pusteria precisamente in val Fiscalina, il tratto più lungo tra due boe, 140 km. Anche qui le diverse strategie e interpretazioni del percorso renderanno entusiasmante la competizione, grazie al live tracking sarà possibile seguire i piloti passo passo. Sarà interessante vedere i percorsi adottati in quanto, raggiunto l’altipiano di Asiago, dovranno decidere se raggiungere la zona Panarotta per poi puntare alla val di Fiemme, o se attraversare la temutissima catena del Lagorai o ancora far rotta sul Monte Avena passando prima per Bassano e poi tenersi alla sinistra dello spazio aereo del Parco Nazionale delle Dolomiti Bellunesi e infine puntare al gruppo delle Pale di San Martino.

Attraversando via via tutte le mitiche Dolomiti come la Marmolada o le Tre Cime di Lavaredo, dovranno atterrare nella val Fiscalina (1661 mslm) per firmare la boa.

Proseguendo, dovranno risalire di quota per trovare un decollo e affrontare tutta la Val Pusteria puntando poi alla val Ridanna fino a raggiungere le omonime miniere e quindi entrare nell’unica boa aerea intermedia posizionata sul ghiacciaio della Vedretta Pendente (2563 mslm) al confine con l’Austria. Se la giornata è buona, non dovendo atterrare per firmare, potranno puntare direttamente verso la Val Gardena e anche qui la scelta strategica potrebbe fare la differenza, per raggiungere quindi la boa di Seceda (1256 mslm) posizionata a valle dentro il paese di Ortisei.

Dopo questa boa non resta che puntare verso Levico (altri 70 km di strategia, meteo favorevole e un pizzico di fortuna) per chiudere la gara entrando nell’ultimo cilindro posizionato sopra Levico che determinerà lo stop del timer e il posizionamento in classifica per il pilota. Ultimo passaggio sarà la firma del tabellone in centro a Levico per la conferma del goal.

La scelta di chiudere la gara nella boa in volo e poi firmare in centro il cartellone è stata fatta per questioni di sicurezza ed evitare atterraggi azzardati nell’ultimo turnpoint; quindi il pilota una volta entrato nell’ultimo cilindro potrà tranquillamente prendersi tutto il tempo per atterrare assaporando con soddisfazione gli ultimi istanti di volo di questa grande sfida contro gli altri, il tempo, la meteo, ma, soprattutto, contro se stessi, e raggiungere il centro di Levico per la firma.

La gara rimarrà aperta fino a venerdì 26 agosto alle ore 16,00 sempre e comunque indipendentemente dal primo arrivato, questo per permettere a tutti di fare la propria gara e dare la possibilità a tutti di provarci fino in fondo.

Come diciamo noi del Team DolomitiSuperFly, questa più che una gara è un’avventura per ogni singolo pilota indipendentemente dalla bravura. Ogni pilota selezionato ha la possibilità di provare l’esperienza fisica, mentale e talvolta “mistica” di questa incredibile avventura.

L’Atleta è al centro di tutto e soprattutto al centro delle Dolomiti.

Il Team di DolomitiSuperFly

La gara si può seguire nel sito di DolomitiSuperFly - i social facebook e instagram - post precedente

Le boe:

  • Levico Terme - 520 mslm - 46°00'41.8"N 11°18'03.6"E
  • Malga Rialto - 750 mslm - 45°38'42.9"N 11°14'32.8"E
  • Sesto Pusteria/Sexten - 1661 mslm - 46°39'04.4"N 12°21'15.6"E
  • Vedretta Pendente - 2563 mslm - 46°57'19.7"N 11°13'39.3"E
  • Seceda - 1256 mslm - 46°34'25.4"N 11°40'24.6"E

Dolomiti Superfly, 21-26 agosto 2022, Levico (Trento)

DolomitiSuperfly 2022 sarà una gara che passa dalle piccole Dolomiti Venete fino al confine Italia Austria a Sesto e in val Ridanna ritornando in Dolomiti a Ortisei (Bolzano) e si concluderà nel cuore di Levico Terme (Trento). I chilometri raggiunti saranno per la prima volta 390 in linea d'aria e il tempo a disposizione sarà dalla domenica 21 agosto al venerdì sera, un po' meno delle precedenti edizioni.

È evidente che l'impostazione è stata adattata ai livelli ormai dei migliori piloti al mondo, ci auguriamo di farli divertire e di far divertire i fans.

Per i tifosi i momenti importanti sono tre.

Il primo momento è quello della partenza che sarà domenica 21 agosto alle ore 10:00 dalla piazza di Levico. È importante avere molto sostegno sostegno anche da parte delle tifoserie e degli appassionati, non perché vogliamo staccare una foto da vendere o fare una gara a chi fa la piazza più piena, ma per dimostrare che anche l'Italia è pronta e a matura per essere protagonista nel mondo del "hike and fly".

Concepiamo la gara per far divertire i piloti e fare di tornare a casa sognando le Dolomiti e i tifosi sono parte fondamentale per creare questo sogno.

Altro momento importante è lo svolgimento della gara sul sito DolomitiSuperflyin cui attraverso il live track si potrà seguire la gara e capire come verrà interpretato questo intricato percorso.

L'ultimo momento è quello che l'organizzazione aspetta con maggiore fremito ed è la premiazione finale.

La premiazione è una vera festa presso la birreria Pedavena di Levico. Nella grande sala dedicata agli eroi di questa gara si potranno bere birre e scambiare alcune parole con i migliori piloti di questo sport. La premiazione sarà venerdì 26 agosto verso le 21 e, se avete la fortuna di esserci, vi accoglieremo assieme ai vincitori.

Vi auguriamo un buon divertimento e, perché no, un giorno di far parte di questa avventura!

Silvano Samaretz – sito DolomitiSuperfly

Il Triveneto fa tappa in Trentino!

Il Comitato Triveneto e l’ASD Volo Libero Trentino confermano la 7.a tappa del Campionato Trivenetoche si svolgerà domenica 24 luglio 2022 nella splendida cornice di Levico Terme (Trento).

La tappa è rivolta sia alle categorie di Parapendio che di Deltaplano.

Centro operativo: atterraggio Ovest (Bici Grill)
via S. Giuliana, 38056 Levico Terme (Trento) – Indicazioni stradali >>>QUI<<<

Si ricorda di caricare le boe!!! 
Il file dei waypoints è disponibile >>> QUI<<<

Programma

- ore 8.30 – 10.00: ritrovo per iscrizioni presso il Centro operativo
- ore 9.00 – 10.30: risalite in decollo con pullman
- ore 11.30: briefing in decollo e assegnazione delle task
- ore 18.00: Buffet offerto dal Club Volo Libero Trentino presso il Big Fish Bicigrill e premiazioni della tappa di Feltre e di Alpago Dolada (deltaplani)

Contatti:

Dora Arena: +39 329 3759763
Comitato Triveneto: +39 351 5007476 – info (AT) cptriveneto.it
Nicola Paoli: +39 333 3291404 - vololiberotrentino (AT) gmail.com

evento in facebook - scarica locandina .png

Triveneto: una tappa frizzante in Trentino!

La 7.a tappa del Campionato Triveneto si è svolta domenica 24 Luglio a Levico Terme (Trento), ridente cittadina della Valsugana che sorge sul lago omonimo. La giornata fantastica e la bellissima location trentina ha attirato tantissimi piloti provenienti non solo dal territorio del Triveneto (Veneto, Friuli Venezia Giulia e Trentino Alto Adige), ma anche da Valle d’Aosta, Piemonte, Lombardia, Toscana, Emilia Romagna, Marche e perfino dalla Repubblica di San Marino.

Ben 92 i piloti che hanno preso parte al meeting: 31 nella categoria Para Fun, 32 nella categoria Para Sport, 24 i Serial e 5 i deltaplani presenti.

La giornata generosa e frizzante e le basi intorno ai 3100 mt hanno permesso al Meet Director Nicola Paoli, supportato da Daniel Perger e da alcuni piloti designati dal Comitato Triveneto di proporre delle task lunghe e molto impegnative: 32 km per i FUN, 66 km per gli SPORT, 76,5 km per i SERIAL e 78 km per i DELTA SPORT.

Mario Josè Marescalchi, primo classificato della categoria FUN, ci regala queste poche righe cariche di entusiasmo: "Il luogo è bellissimo e la giornata secondo le previsioni sarà generosa, le basi sopra i 3000 mt a nord della Panarotta e venti deboli in quota. Tutto fa pensare che ci divertiremo un sacco! – questo è quello che ho pensato prima di partire dalla Toscana. In effetti è stata una bellissima giornata di volo. Dopo che il Meet Director ha assegnato la task e spiegato i passaggi salienti mettendoci in guardia sulle leggendarie discendenze di Levico Terme e sui pericoli dell’atterraggio con il vento che poteva girare, una volta aperta la finestra di decollo, sono partito. La task è stata lunga, ben 32 km, ma fattibile: ho incontrato grandi ascendenze e altrettanto grandi discendenze; tanta fatica per non farmi aspirare dai cumuli, tanta fatica per non rimanere fregato dal vallone mortale delle discendenze. Finalmente arrivo in Goal: ero felice in mezzo a tanti piloti sorridenti!”

In questa tappa nasce un nuovo slogan grazie a Mario Josè: “Al Campionato Triveneto si cresce con il sorriso!”

Noi del Comitato Triveneto siamo molto contenti che il numero di neo-piloti che si stanno avvicinando al mondo delle competizioni stia aumentando considerevolmente e che grazie al sistema di tutoring previsto da questo Campionato Regionale FIVL stanno crescendo e stanno migliorando sempre più i piloti delle categorie FUN e SPORT. Ci auguriamo, invece, che aumenti la presenza femminile nelle varie categorie ed il numero di deltaplanisti nelle categorie Delta FUN e Delta SPORT.

Un ringraziamento speciale va a tutti gli Sponsor (FIVL, Benacquista, Infinity Fly, Woody Valley, Gante Laboratorio), al club Volo Libero Trentino e al Comitato Triveneto che hanno fatto sì che anche questa tappa sia riuscita alla perfezione.

Dora Arena - Coordinatore Campionato Triveneto

PODIO

Categoria FUN:

  • 1° Marescalchi Mario Josè (CIM Volo Libero San Giuliano)
  • 2° Vangelista Alessandro (Volo Libero Montegrappa)
  • 3° Casanova Franco (Para & Delta Club Feltre)
  • 1^ donna FUN: Dalla Brida Elisabetta (Volo Libero Trentino)

Categoria SPORT:

  • 1° Goller Elias (Gherdeina Parapendio)
  • 2° Giordano Luca (Cavallaria Parapendio)
  • 3° Debortoli Andrea (Para & Delta Club Feltre)
  • 1^ donna SPORT: Soldà Giulia (Volo Libero Montegrappa)

Categoria SERIAL:

  • 1° Centa Ivan (Para & Delta Club Feltre)
  • 2° Di Brina Giampiero (Para & Delta Club Feltre)
  • 3° Paolazzi Daniele (Sottovento)

Categoria Delta SPORT:

  • 1° Digiusto Marzio (Centro Friulano Parapendio)
  • 2° Gasparini Mattia (Centro Friulano Parapendio)
  • 3° Deflorian Claudio (Volavisio)

Foto di Dora Arena - classifiche

 

EHPU-Logo

Membro Fondatore dell'unione Europea di Volo Libero
Co-Founder Member of European Hangliding and Paragliding Union

ASD FIVL- Associazione Nazionale Italiana Volo Libero
Il volo in deltaplano e parapendio (registro CONI n. 46578)

Via Salbertrand, 50 - 10146 Torino 
Tel. +39 011 744 991 - Fax +39 011 752 846
Email: fivl@fivl.it
P.Iva 10412570011

ORARI SEGRETERIA 8.15-12.15/13-17