Chiusura estiva segreteria

logo ferie 2021

La foto a corredo mostra l’innovativo ed efficiente mezzo di trasporto con il quale la Segreteria FIVL sta per decollare verso destinazione ignota per le ferie dal 9 al 21 agosto compresi.

Nel caso Liliana e Tiziana sopravvivano ai comandi del suddetto biplano e al volo andata e ritorno, riapriranno l’ufficio lunedì 23 agosto con il solito orario:

8.15-12.15 e 13-17.

Nella settimana dal 2/8 al 6/8 la segreteria osserverà il seguente orario ridotto: 8.15-12.15 e 13-15.

Per l’attivazione delle assicurazioni è necessario inviare in segreteria i moduli compilati e firmati e la copia del pagamento fatto via mail fivl (AT) fivl.it o via fax 011 752846.

L’assicurazione è attiva dalle ore 24 del giorno del pagamento.

Per eventuali attivazioni delle assicurazioni per manifestazioni/gare è necessario inviare la richiesta qualche giorno prima della manifestazione/gara. Nel periodo di chiusura le assicurazioni gare risulteranno attive se il modulo di richiesta di assicurazione viene inviato in segreteria debitamente compilato e firmato.

Null’altro essendoci da aggiungere i più sinceri auguri di buoni voli a tutti, su biplani compresi, da parte della Segreteria asd FIVL e miei personali

Gustavo dell’u.s. FVL

assicurazione, segreteria, fere, orari, agosto

Il Volo Umano – Tre Storie

copertina volo umano

Riguardo questo libro, già presentato due anni or sono in occasione dei mondiali di deltaplano in Friuli, riportiamo testuale un post di Giordano Comelli nel gruppo facebook Chi ha volato Rogallo:

I tre autori, Sandro del Moro, Sereno Barbacetto, Lodovico Urban, raccontano la storia del volo libero in Friuli e più precisamente in Carnia, dove all'epoca le ambizioni e i sogni pareva non avessero limiti. Proprio qui, infatti, sono state ottenute delle sentenze storiche che hanno fissato i presupposti per il riconoscimento del volo libero ed è stato costituito il Delta club Carnia che si ritaglierà un ruolo di primo piano nel panorama nazionale. Sempre da qui è partita una spedizione che ha permesso a tre piloti carnici di planare con il deltaplano dal Kilimangiaro. Il libro si può avere ordinando a Flyve tramite mail info@flyve.it

pagina facebook di Flyve

 

 

 

deltaplano, volo, delta club, volo umano, rogallo, ala, carnia, libro

Posticipati a lunedì i Campionati Italiani di Parapendio a Schia – Monte Caio (Parma)

volo monte caio

Causa vento forte in quota previsto per domenica, si è deciso di posticipare l’inizio delle gare a lunedì 26 luglio 2021. Nel parmense in arrivo i migliori piloti al mondo di questa disciplina sportiva

Inizio dei “Campionati Italiani di Parapendio – Trofeo Cento Laghi” posticipato a lunedì 26 luglio 2021 causa forte vento in quota previsto per domenica. Siccome le condizioni meteo sono imprevedibili e la garanzia di sicurezza è sempre al primo posto, l’Organizzazione dell’evento e il direttore di gara sono arrivati a questa decisione. Domenica 25 registrazione piloti (dalle 17) e “Training day”, ovvero voli liberi di conoscenza della zona di volo da parte degli atleti. Lunedì 26 primo giorno ufficiale di gara.

Si tratta di una competizione riconosciuta dalla Federazione Aeronautica Internazionale ed è organizzata dall’Aeroclub “Gaspare Bolla” di Parma insieme all’ASD Paraclub Monte Caio - Deltaclub Melloni in collaborazione con l’Associazione Pro Schia-Monte Caio e il patrocinio dell’Ente Parchi del Ducato, dell’Unione Montana Appennino Parma Est, della Provincia di Parma e della Regione Emilia Romagna.

L’appennino parmense è quindi pronto ad ospitare una nuova spettacolare edizione dei Campionati Italiani che presenta formula aperta anche ai piloti stranieri (Italian Paragliding Open) per un totale di circa centoventi atleti (uomini e donne), provenienti da una ventina di nazioni diverse, per conquistare il titolo di campione italiano. Attualmente, a seguito dei mondiali 2019, la nazionale italiana è campione del mondo a squadre, e anche il titolo di campione del mondo (oltre che campione italiano) individuale è l’altoatesino Joachim Oberhauser.

Quartier generale sarà il nuovo polo sportivo nel piazzale di Schia (Tizzano Val Parma – PR), nel cuore di una delle più famose valli alimentari del mondo, inserita nel Parco Regionale dei Cento Laghi. L’area di decollo sarà in località Campo Grande in prossimità del Monte Caio, a una quota 1584 metri, a circa 10 minuti di auto dal paese, nei comuni di Palanzano e Tizzano val Parma. E il campo di gara spazierà dall’Emilia alla Toscana, comprendendo anche la Liguria, facendo sorvolare agli atleti una buona porzione di cieli dell’Appennino per poi riportarli ad atterrare in vari luoghi tra Tizzano e Langhirano.

La zona della Val Parma è un luogo privilegiato per lo svolgimento di importanti manifestazioni sportive di livello internazionale: è infatti già stata sede di campionati italiani anche di deltaplano. Partendo dalle catene appenniniche parmensi consente infatti notevoli percorrenze in volo con facilità di recupero che spaziano dall’Emilia alla Romagna, fino alla Liguria e Toscana.

Questo sport rientra tra le tante offerte outdoor dell’Appennino parmense, come running, trail running, MTB, trekking, orienteering, e climbing. Dal mese di agosto sarà attivo il sito del Trail Park (Trailpark100laghi.it), realizzato dai Parchi del Ducato grazie ad un finanziamento Por-fesr della Regione Emilia Romagna, che mette in rete tutte le discipline sportive che si possono praticare nella natura in questa zona.

Sarà un evento sportivo “plastic free” che aderisce al progetto regionale volto ad adottare una gestione dei rifiuti più sostenibile. Oltre ai contenitori per la raccolta differenziata si è scelto di adottare materiale ecologico e riutilizzabile, come le magliette della competizione, il cui tessuto ha la certificazione ecologica OEKO-Tex, le mascherine protettive riutilizzabili e per il pocket lunch dei piloti anziché bottigliette di plastica verrà fornito un kit con borraccia e zainetto, al posto delle buste in plastica.

La Val Parma e anche la città stessa, Capitale Italiana della Cultura per il 2021, offrono tanti spunti anche per visite storico-culturali come borghi, pievi, castelli, musei e mostre, senza dimenticare innumerevoli percorsi naturalistici per appassionati di mountain bike o passeggiate a cavallo, itinerari per il trekking e l’arrampicata sportiva, così come spazi attrezzati per organizzare piacevoli pic-nic in famiglia, oltre al cibo che ha reso famose le nostre valli.

Nonostante le difficoltà causate dalla pandemia, l’organizzazione non si è fermata, unanime l’orgoglio e insieme la trepidazione per essere ormai a un passo dall’inizio della programmazione di un evento sportivo così importante, con partecipanti provenienti da tutto il mondo che faranno divertire e innamorare i curiosi che arriveranno al decollo per ammirare le vele che coloreranno i cieli parmensi.

Barbara Valla

addetta stampa - barbara (AT) artistisenzanome.it – 338 5823373

Per informazioni: info (AT) deltaeparapendio.it - sito web – pagina facebook

decollo, parapendio, campionato, italian open, monte caio, appennino, val parma

Laveno Summer Cup 2021, GARA SOSPESA

logo summer cup 2021

Purtroppo anche questo weekend la meteo non è come vorremmo: si prevede infatti un'estesa copertura nuvolosa, con rischio pioggia superiore al 50% già nel pomeriggio e probabili temporali verso sera.
Ciò non è compatibile con l'organizzazione in sicurezza di una gara, e rende inoltre impossibile la serata conviviale che avevamo pensato.
Pertanto ci vediamo costretti a sospendere l'evento.
Se a Settembre ce ne fosse la possibilità, proveremo ad organizzare una terza data.

Andrea Parozzi - Delta Club Laveno

pagina ufficiale - Iscrizioni - evento in facebook

sicurezza, Laveno Mombello, meteo, temporali, pioggia, serata, gara

S.I.V. parapendio, 26-29 agosto, Malcesine (Verona)

S.I.V. Malcesine agosto 2021

Con Damiano Zanocco (istruttore AeCI abilitato ai corsi SIV), sono organizzati da A.S.D. AeC Blue Phoenix Parapendio per il periodo da giovedì 26 a domenica 29 agosto 2021 a Malcesine (Verona) sul Lago di Garda, i seguenti 3 corsi di parapendio (data di recupero da definire):

  • S.I.V. I (basico)

  • S.I.V. II (intermedio)

  • S.I.V. III (avanzato)

In funzione delle condizioni meteorologiche previste, i corsi saranno confermati, o rinviati alla data di recupero, entro le ore 20.00 del martedì precedente (martedì 24 agosto 2021 per la prima data).

I corsi sono di 3 giorni. In funzione delle condizioni meteorologiche previste, saranno scelti i 3 giorni consecutivi migliori (giovedì su sabato, oppure venerdì su domenica).

La parte pratica dei corsi sarà preceduta da lezioni di teoria, inizialmente svolte per via telematica su piattaforma zoom, nelle serate di lunedì 23 e martedì 24 agosto 2021. Inizio collegamenti on line ore 20.30. Inizio lezioni ore 20.45. Termine lezioni ore 22.30.

I corsi di Simulazione Inconvenienti di Volo (SIV), I, II, III, si rivolgono a piloti rispettivamente con una discreta, buona, ottima preparazione di base che vogliono migliorare il controllo sulla propria vela e rendersi consapevoli dei limiti operativi del parapendio.

Il pilota deve essere munito di radio LPD con auricolare obbligatorio.

E’ vivamente consigliata la bussola (o in alternativa il GPS o l’altivario con bussola integrata).

Il pilota deve essere munito di attrezzatura che, se superata la scadenza prevista dal costruttore, deve essere stata revisionata da un centro specializzato (portare copia del certificato di revisione al corso).

Il ripiegamento del paracadute di soccorso deve essere fatto entro i 9 mesi precedenti il corso.

PROGRAMMA DI MASSIMA DELLA PARTE COMUNE (scarica regolamento e programma .pdf)

LUNEDI’ 23 AGOSTO 2021

  • 20.30 – Avvio collegamenti telematici su piattaforma zoom.

  • 20.45 – Inizio lezione di teoria e visione del “Video Didattico SIV” 1° parte.

  • 22.30 – termine lezione di teoria.

MARTEDI’ 24 AGOSTO 2021

  • Entro le ore 20.00 – Comunicazione, in base alle condizioni meteorologiche previste, della conferma e scelta delle 3 giornate, o del rinvio del corso. In caso di rinvio, vi sarà un ripasso delle lezioni teoriche il martedì precedente la data di recupero del corso.

  • 20.30 – Avvio collegamenti telematici su piattaforma zoom.

  • 20.45 – Inizio lezione di teoria e visione del “Video Didattico SIV” 2° parte.

  • 22.30 – termine lezione di teoria.

GIOVEDI’ 26 O VENERDI’ 27 AGOSTO 2021 (1° GIORNO)

  • 09.00 - Ritrovo presso l’Hotel Ideal di Malcesine (VR): regolarizzazione delle iscrizioni.

  • 09.30 - Controllo e ottimizzazione del materiale e lancio del paracadute di soccorso a terra.

  • 10.30 - Simulazione a terra di tutte le manovre.

  • 11.30 - Salita in funivia ed esecuzione della parte pratica: 1 o 2 voli in funzione delle condizioni meteorologiche.

  • 18.30 - Relax e debriefing sulle manovre effettuate.

  • 19.30 – Cena conviviale.

VENERDI’ 27 O SABATO 28 AGOSTO 2021 (2° GIORNO)

  • 08.30 - Ritrovo presso L’Hotel Ideal di Malcesine (VR): simulazione a terra di tutte le manovre, eventuale visione di video personali.

  • 09.30 - Teoria sul lancio del paracadute di soccorso e visione del video “Emergenza SIV”.

  • 10.30 - Salita in funivia ed esecuzione della parte pratica: 1 o 2 voli in funzione delle condizioni meteorologiche.

  • 17.30 - Relax (ed eventuale piscina) presso l’Hotel Ideal

  • 18.00 - Visione del video personale e commento delle manovre effettuate

  • 19.30 - Cena conviviale.

SABATO 28 O DOMENICA 29 AGOSTO 2021 (3° GIORNO)

  • 08.30 - Ritrovo presso L’Hotel Ideal di Malcesine (VR): simulazione a terra di tutte le manovre, eventuale visione di video personali.

  • 09.30 - Salita in funivia ed esecuzione della parte pratica: 1 o 2 voli in funzione delle condizioni meteorologiche. Per chi lo desidera, lancio del paracadute di soccorso nell’ultimo volo.

  • 16.30 - Relax (ed eventuale piscina) presso l’Hotel Ideal.

  • 17.30 - Visione del video personale e commento delle manovre effettuate. Eventuale ripiegatura dei paracadute di soccorso (solo se asciutti e se il tempo lo concede)

  • 18.30 - Trascrizione del corso sugli attestati di volo e conclusioni

CORSI S.I.V.

Le manovre svolte nei corsi SIV sono divise in tre categorie:

Tecniche di discesa rapida

  • orecchie con acceleratore

  • grandi orecchie con acceleratore

  • stallo di B

  • spirale controllata

Sensibilità di pilotaggio

  • Movimenti pendolari sul beccheggio

  • pilotaggio a bassa velocità

  • avvicinamento allo stallo simmetrico

  • avvicinamento allo stallo asimmetrico

  • cenno di stallo simmetrico

  • cenno di stallo asimmetrico

  • inversioni di rollio in asse

  • wing over

  • flapping

Assetti inusuali

  • chiusura asimmetrica non trattenuta e controllata

  • chiusura asimmetrica non trattenuta e non controllata

  • chiusura asimmetrica trattenuta e controllata

  • chiusura asimmetrica trattenuta e non controllata

  • chiusura asimmetrica accelerata

  • cenno di chiusura frontale

  • chiusura frontale

  • chiusura frontale accelerata

  • stallo simmetrico trattenuto (post stallo)

  • stallo asimmetrico trattenuto (vite piatta negativa)

I corsi S.I.V. sono suddivisi in:

  • SIV I (basico)

  • SIV II (intermedio)

  • SIV III (avanzato) 

PARTE SPECIALE

CORSO S.I.V. I (BASICO)

Requisiti minimi: attestato di volo in parapendio in corso di validità (rinnovato presso AeCI) e in regola con assicurazione personale RCT.

Manovre e configurazioni previste

Tecniche di discesa rapida

  • orecchie con acceleratore

  • grandi orecchie con acceleratore

  • cenno di spirale con uscita controllata

Sensibilità di pilotaggio

  • beccheggio sul pendolo (lieve)

  • inversioni di rollio in asse

  • pilotaggio a bassa velocità

  • flapping leggero

Assetti inusuali

  • chiusura asimmetrica non trattenuta e controllata (non accelerata)

  • chiusura asimmetrica non trattenuta e non controllata (non accelerata)

  • chiusura asimmetrica trattenuta e controllata (non accelerata)

  • cenno di chiusura frontale (non accelerata)

Lancio del paracadute di soccorso (a discrezione del pilota)

CORSO S.I.V. II (INTERMEDIO)

Requisiti minimi: come SIV basico, ma con almeno 60 voli effettuati dal pilota.

Manovre e configurazioni previste

Tutte le manovre del SIV I (basico) più:

Tecniche di discesa rapida

  • stallo di B

  • spirale controllata

Sensibilità di pilotaggio

  • beccheggio sul pendolo (ampio)

  • inversioni di rollio fino al limite del wing over (90°)

  • cenno di stallo simmetrico

  • cenno di stallo asimmetrico

  • flapping accentuato

Assetti inusuali

  • chiusura asimmetrica non trattenuta e controllata (anche accelerata)

  • chiusura asimmetrica non trattenuta e non controllata (anche accelerata)

  • chiusura asimmetrica trattenuta e controllata (anche accelerata)

  • chiusura frontale (anche accelerata)

Lancio del paracadute di soccorso (consigliato)

CORSO S.I.V. III (AVANZATO)

Requisiti minimi: come SIV basico, ma con attestato di volo in parapendio ottenuto da almeno 1 anno e 100 voli dopo l’attestato, oppure l’aver partecipato a un corso SIV intermedio con la stessa scuola. Durante il primo volo saranno valutate le reali capacità del pilota; spetterà poi all’istruttore la decisione insindacabile se proseguire con il corso SIV III (avanzato); in alternativa verrà effettuato il corso SIV II (intermedio).

Manovre e configurazioni previste

Tutte le manovre del SIV II (intermedio) più:

Tecniche di discesa rapida

  • spirale accentuata controllata

Sensibilità di pilotaggio

  • wing over (oltre 90°)

Assetti inusuali

  • asimmetrica non trattenuta e controllata (accelerata)

  • asimmetrica non trattenuta e non controllata (accelerata)

  • asimmetrica trattenuta e controllata (accelerata)

  • asimmetrica trattenuta e non controllata (non accelerata)

  • chiusura frontale (accelerata)

  • stallo simmetrico trattenuto (post stallo)

  • stallo asimmetrico trattenuto (vite piatta negativa)

Lancio del paracadute di soccorso (vivamente consigliato)

I corsi sono organizzati nel rispetto del Protocollo dei corsi SIV elaborato nel 2007 e ufficializzato in AeCI con decreto ministeriale nel 2010. In particolare saranno rispettati i seguenti punti:

  • L'istruttore responsabile che segue via radio i piloti-allievi e fa eseguire le configurazioni deve possedere la specifica qualifica di Istruttore di SIV rilasciata dall'Aero Club d'Italia.

  • La parte pratica di un corso SIV deve essere preceduta da una parte teorica, meglio se supportata da video esplicativi appositi. Il pilota-allievo che per vari motivi non ha potuto seguire la parte teorica, non può partecipare alla parte pratica e quindi non può effettuare il corso SIV in oggetto.

  • Tutte le configurazioni di un corso SIV devono essere svolte dai piloti-allievi sopra un idoneo specchio d’acqua. Le dimensioni minime dello specchio d’acqua dipendono anche dalla presenza, intensità, direzione dominante di venti o brezze.

  • A garantire l’immediato recupero nell’eventualità di ammaraggio deve esserci la presenza attiva di un’imbarcazione a motore (barca, gommone, o motoscafo).

  • Nell’imbarcazione di appoggio deve esserci la presenza di personale addetto al recupero in caso di ammaraggio.

  • Se l’istruttore opera a terra, il personale addetto ai recuperi in barca deve essere in contatto radio con l’istruttore.

  • Nel caso della concomitanza di più organizzazioni di corsi SIV (2 o più sessioni di corsi di scuole diverse), ci deve essere un’imbarcazione a motore per ogni organizzazione.

  • Il pilota-allievo deve obbligatoriamente essere dotato di apposito giubbotto salvagente a gonfiaggio automatico.

  • Il pilota-allievo deve essere munito di radio personale dotata di auricolare obbligatorio.

  • Le configurazioni in volo devono essere filmate con telecamera a terra. Se l’istruttore SIV si trova a distanza dalla telecamera (sia esso in barca o a terra), l’operatore che filma deve essere fornito di radio, accesa e sintonizzata, posta in vicinanza alla telecamera.

  • L’eventuale simulazione del lancio del paracadute di soccorso in volo deve essere compiuta preferibilmente durante la simulazione di una chiusura asimmetrica, a inizio rotazione.

  • Al pilota-allievo deve essere controllata l’attrezzatura, compresa la verifica delle regolazioni della selletta e la prova di estrazione del paracadute di soccorso, prima della parte pratica del corso.

Per iscrizioni e informazioni
Damiano Zanocco - 349 1959892 - zanocco.damiano (AT) gmail.com - scarica regolamento e programma .pdf - scarica modulo iscrizione .pdf 

parapendio, programma, malcesine, S.I.V., corsi, regolamento, iscrizione

EHPU-Logo

Membro Fondatore dell'unione Europea di Volo Libero
Co-Founder Member of European Hangliding and Paragliding Union

ASD FIVL- Associazione Nazionale Italiana Volo Libero
Il volo in deltaplano e parapendio (registro CONI n. 46578)

Via Salbertrand, 50 - 10146 Torino 
Tel. +39 011 744 991 - Fax +39 011 752 846
Email: fivl@fivl.it
P.Iva 10412570011

ORARI SEGRETERIA 8.15-12.15/13-17