FIVL - Associazione Nazionale Italiana Volo Libero

fivl 2016 8
HomeCompetizioniElenco gareClassifica Coppa Italia 2008

Red Bull X-Alps, giorno 8: Outters insegue Maurer nei cieli italiani

x alps 2017 giorno 8In questi giorni il suolo italiano, anzi, più il cielo che la terra,

 

 

x alps 2017 giorno 8per fortuna dei piloti rimasti in gara, è interessato dalla Red Bull X-Alps che passa sulle nostre Alpi.

Giorno 8. Dopo la Valtellina, Christian Maurer ha deciso di passare per la Svizzera, ma non si tratta di nostalgia della madre patria. Ridisceso verso il Cervino, ha aggirato il turn point n. 6 sul versante svizzero di questa montagna che loro chiamano Matterhorn.

Poi è rientrato verso sud sui versanti alpini italiani ed ora è fermo approssimativamente a Tavagnazo a nord di Ivrea. Dalla traccia si direbbe che ha intenzione domattina di cercare un decollo sulle pendici del Monte Gregorio, ma questa è solo una mia idea. Al Mediterraneo gli mancano 204 km.

Dopo l’infortunio toccato ad Asterix, al secolo il francese Gaspard Petiot, ad inseguire Maurer si è candidato il connazionale Benoit Outters che a seguito una rotta più a sud, pare incontrando pioggia. Salito lungo il versante sud della Val Vigezzo, decolla da quota 2200, resta un pezzo in Val Grande e poi si dirige verso l’imbocco della valle che porta a Macugnaga. Ha attivato il primo dei due pass night che dispone, guadagnato al prologo alla gara. La distanza che lo separa da Maurer è di circa 75 km ed alle 23,30 sta ancora camminando.

Al terzo posto si trova Paul Guschlbauer (Austria), risalito dalle retrovie al posto dell’ungherese Pal Takats, messo in castigo per 48 ore per aver violato uno spazio aereo ed ora inghiottito inesorabilmente a mezza classifica. Guschlbauer ha attraversato il Lago Maggiore, approdando un poco a nord di Cannero Riviera sulla sponda piemontese dove ora si trova a 329 km dalla meta, 48 da Outters e 125 da Maurer.

x alps 2017 guschlbauer

Un nostro lettore che ci segue nel gruppo facebook Red Bull X-Alps Italia, lo ha incontrato e riferisce che ha fiacche ai piedi grosse come palline da ping pong, è tranquillo e conta domani di salire sul monte Zelda per poi volare verso Macugnaga ed Alagna. Si sono fatti quattro risate sulla traversata del lago. Agevoliamo una foto nostrana dell’austriaco, una volta tanto senza andare a clonare quelle del sito ufficiale della gara.

Il nostro Tobias Grossrubatscher è ancora inchiodato al 13° posto 485 km dall’arrivo, ma c’è una brutta notizia che riguarda il suo supporter Lukas Hitthaler, cioè il compagno che segue il pilota durante la gara, di norma con un furgone o autoveicolo. Tutti ne hanno uno. A poca distanza dal rifugio Pedrotti, nel comune di San Lorenzo in Banale (Trento), Lukas si è infortunato in decollo, fratturandosi le due caviglie dopo un volo di dieci metri. Tanto riferisce un nostro lettore che ha incontrato i due italiani in zona.

Non sono mancati articoli sulla stampa locale, con il tragicomico contorno dei soliti strafalcioni, quali “… un paracadutista è precipitato con il suo parapendio …”, “…si stava lanciando con il proprio parapendio da una piastra …” ed amenità del genere. Evidentemente questa lettera aperta alla stampa non l’hanno letta proprio!

Finisco di tormentarvi con la consueta classifica.

1 - Christian Maurer (Svizzera), a 204 km dalla meta

2 - Benoit Outters (Francia), a 279 km dalla meta

3 - Paul Guschlbauer (Austria), a 329 km dalla meta

4 - Simon Oberrauner (Austria), a 354 km dalla meta

5 - Ferdinand van Schelven (Olanda), a 356 km dalla meta

6 - Manuel Nubel (Germania), a 356 km dalla meta

7 - Stanislav Mayer (Republica Ceca), a 368 km dalla meta

Gustavo Vitali, u.s. FIVL

Sito ufficiale Red Bull X-Alps 2017, foto di Harald Tauderer, Honza Zak, Sebastian Marko

Tutta la cronaca:

prologo e giorni 1 – 6giorni 7 – 8giorno 9giorno 10giorno 11giorno 12

Piloti italiani in gara:  Aaron Durogati – sito - pagina facebook - Tobias Grossrubatscher - pagina facebook

 

 

8 luglio 2017

Giorno 7 Red Bull X-Alps: Petiot infortunato, Maurer ipoteca la sua quinta vittoria

 

x alps 2017 giorno 7La notizia del settimo giorno della maratona biennale di volo e cammino, la Red Bull X-Alps, è che l’Asterix delle Alpi, il francese Gaspard Petiot, quello multato ieri dai vigili per aver steso il suo parapendio in un parcheggio, è fuori dalla gara. Sembra che a questo pilota l’Italia non porti troppa fortuna.

Il sito dell’organizzazione riferisce che, nel tentativo di atterrare in un piccolo spazio nella zona nord del Lago di Como, Gaspard si sia rotto un polso e danneggiato il legamento di un ginocchio. Era fino al momento dell’incidente al secondo posto, il pilota che più d’ogni altro ha insidiato il leader maximo Christian Maurer (Svizzera), fino a ridurre per un breve momento il divario tra lui e l’avversario ad una manciata di chilometri. Forse anche l’unico in grado di batterlo.

Ora al posto di Petiot alle spalle del marziano elvetico si è insediato un altro francese, l’esordiente Benoit Outters che però si trova staccato di oltre 100 km da Maurer, al quale ne mancano solo 284 per raggiungere Peille in Francia (turn point n. 7), dove si ferma il cronometro. Poi tuffo sulla zattera gigante al largo di Montecarlo. In questo momento sta dormendo a 13 km dal turn point n. 6, il Monte Cervino, boa da passare in volo, al contrario di altre che i piloti sono tenuti a passare a piedi e firmare un’apposita lavagna.

Dopo Benoit Outters, procede l’ungherese Pal Takats, ma il suo distacco da Maurer è di oltre 140 km. Inoltre sulla testa del magiaro pesa la penalità di 48 ore di fermo obbligatorio comminata dall’organizzazione per invasione di uno spazio aereo.

Tutto ciò considerato, sembra che Maurer abbia messo una seria ipoteca sulla vittoria, la sua quinta consecutiva X-Alps, se compirà l’impresa, perché non si vedono francamente altri piloti in grado di contrastare l’aquila svizzera, a meno di un evento catastrofico, a meno che d qui a Peille cominci a sbagliare tutto. E chi ci crede?

Per i fatti di casa nostra, possiamo riferire che l’azzurro Tobias Grossrubatscher ha rosicchiato un altro posticino in classifica, salendo al 13° posto.
Al momento, tra ritirati ed eliminati, restano in lizza solo 24 piloti dei 32 decollati da Salisburgo. Tra gli ultimi anche il nostro Aaron Durogati per guai al menisco.

Questo l’ordine di avanzamento al calar delle tenebre:

1 - Christian Maurer (Svizzera), a 284 km dalla meta
2 - Benoit Outters (Francia), a 385 km dalla meta
3 - Pal Takats (Ungheria), a 425 km dalla meta
4 - Manuel Nubel (Germania), a 429 km dalla meta
5 - Paul Guschlbauer (Austria), a 429 km dalla meta
6 - Pascal Purin (Austria), a 448 km dalla meta
7 - Ferdinand van Schelven Olanda), a 451 km dalla meta

Cronaca oraria nel gruppo facebook Red Bull X-Alps Italia, grazie al fondatore del medesimo Chicco Pietrobon ed a moli altri dei 193 membri che intervengono compiutamente. Chi si vuole aggiungere è il benvenuto!

Gustavo Vitali

Sito ufficiale Red Bull X-Alps 2017, del quale valorizziamo le foto di Harald Tauderer, Honza Zak, Sebastian Marko

Tutta la cronaca:

prologo e giorni 1 – 6giorni 7 – 8giorno 9giorno 10giorno 11giorno 12

Piloti italiani in gara:  Aaron Durogati – sito - pagina facebook - Tobias Grossrubatscher - pagina facebook

Go to top